Dopo aver sostenuto i test medici di routine che precedono la prossima stagione insieme ai compagni di squadra, Lorenzo Pellegrini ha rilasciato delle dichiarazioni ai giornalisti presenti al centro tecnico sportivo Fulvio Bernardini di Trigoria. Il centrocampista 22enne è pronto ad affrontare la sua seconda stagione in giallorosso, proprio come il mister Di Francesco, alla ricerca della consacrazione dopo i 3 gol e 5 assist dell'anno passato.

Queste le sue parole: 

Che stagione sarà la prossima? 
"Sarà migliore dello scorso anno, dobbiamo fare bene con continuità. Importante è migliorarci sia io che la squadra".

Ci siete anche voi per la lotta scudetto?
"Dobbiamo lavorare tanto, abbiamo fatto acquisti ma anche le altre squadre. Dobbiamo fare qualcosa di più. Poi il campionato è lungo, dobbiamo fare meglio dello scorso anno"

Ronaldo alla Juventus?
"Lui è forse il giocatore più forte al mondo al mondo per la sua costanza e la forma fisica. È una cosa positiva per il calcio italiano è per noi giovani è un esempio da seguire".

Chi ti ha colpito più dei nuovi acquisti?
"Abbiamo preso tanti giocatori, al ritiro inizieremo a conoscerci".

Dopo l'addio di Nainggolan vi sentite più responsabilizzati? 
"Si ma mi ci sarei sentito comunque. Ci dispiace della sua partenza, ma al di là del giocatore è un uomo che ti fa stare bene. Ci dispiace, ma ora è dell'Inter e adesso pensiamo a noi"

Che potete fare di meglio in Champions? 
Più della semifinale c'è solo la finale. Sarà importante guardare a noi stessi, migliorarci e se lo facciamo qualche soddisfazione.

I nuovi acquisti possono spingerti ad andare via? 
"Assolutamente no, voglio fare meglio dello scorso anno. So che sono stati presi tanti giocatori, come Pastore che farà la mezzala. Alla fine penso a me stesso e credo che se continuerò a migliorarmi tutti troveremo il nostro spazio"

Stai guardando il Mondiale? C'è rammarico per l'Italia fuori dai mondiali? 
"Si lo sto vedendo, non ci sono squadre troppo superiori. È un peccato, dobbiamo dimostrare che l'Italia è una squadra forte e importante"