Obiettivo Porto. Si sapeva, ieri se ne è avuta la conferma dopo che Cengiz Ünder si è sottoposto agli esami necessari dopo lo stop muscolare subito dopo appena un paio di minuti della partita contro il Torino, conseguenza di uno scatto prolungato. Gli esami hanno evidenziato un problema al retto femorale sinistro. La prognosi in questi casi non è mai matematica, in questo caso quella indicata parla di un paio di settimane. In soldoni: Ünder non ci sarà domenica prossima a Bergamo, nella sfida dei quarti di finale di coppa Italia sul campo della Fiorentina del 30 gennaio e sarà spettatore pure nel successivo impegno di campionato all'Olimpico contro il Milan. Poi è ragionevole pensare che per la sfida in trasferta a Verona contro il Chievo, il turco possa mettersi a disposizione di Di Francesco. Magari in panchina e se le circostanze della partita lo consentiranno, andare in campo per uno spezzone di partita, con l'obiettivo di mettere nelle gambe un po' di minuti propedeutici alla partita successiva, ovvero la gara d'andata degli ottavi di Champions League contro il Porto. Pur considerando che per il turco poteva andare peggio, il dato di fatto, oltre ad aver raggiunto il venticinquestimo infortunio muscolare della stagione, è che ora Di Francesco ha due dei suoi quattro esterni offensivi in infermeria per un paio di settimane visto che anche per Diego Perotti i tempi di recuperano sono quantificabili in una quindicina di giorni, anche dopo la scelta di andare a curarsi a Barcellona.

Opzione Zaniolo

È vero, peraltro, che come esterno offensivo, la Roma, in particolare a destra, avrà la possibilità di utilizzare altri due giocatori, cioè Alessandro Florenzi che ieri è tornato in gruppo e l'enfant prodige Nicolò Zaniolo. E la cosa potrebbe succedere già domenica a Bergamo come in qualche maniera ha anticipato lo stesso Di Francesco nel dopo partita con il Torino. Ovvero Zaniolo a destra, Lorenzo Pellegrini riportato in quel ruolo di trequartista centrale che gli piace tanto e il ritorno davanti alla difesa di Nzonzi al fianco di un Cristante sempre più convincente in un ruolo che lo scorso campionato non era proprio il suo quando vestiva la maglia dell'Atalanta. In alternativa, Di Francesco potrebbe schierare Florenzi alto con la conferma per la terza partita consecutiva di Karsdorp come esterno a destra, ma è un'opzione che porterebbe Zaniolo in panchina, cosa che in questo momento ci sembra difficile.