Il giovane centrocampista della Roma Primavera Rezan Corlu, classe 1997 arrivato in estate in giallorosso a titolo gratuito, ha parlato al portale danese 3point.dk della sua nuova esperienza che l'ha visto più volte aggregato anche alla Prima Squadra di Di Francesco. "Non posso lamentarmi: ho incontrato tutti i giocatori della prima squadra. Accolgono i giovani giocatori a braccia aperte, perché sono una grande famiglia - le sue parole -. Mi piace davvero il clima: se chiedi aiuto, sono tutti disponibili. A volte mi alleno con la prima squadra e la Roma è ovviamente un grande club con alcune grandi star, quindi so che è difficile giocare e non penso di farlo subito. Tocca a me, che allenandomi con questi grandi giocatori, ho la possibilità  di imparare da alcuni dei migliori al mondo. Quindi dobbiamo vedere cosa porta il futuro. Ho sentito di un interesse del Galatasary e il piano per me è di andare a giocare in prestito, ora o quest'estate. Spero di poter giocare, sviluppare e, dopo l'accordo di prestito, spero di essere preso in considerazione per un posto nella prima squadra". Sulle sue prestazioni con la Primavera si è poi detto fiducioso: "Tutto ovviamente dipende dalla mia prestazione. Mi piacerebbe giocare con la prima squadra ora, ma è stato bello per me riprendere la mia fiducia giocando con Primavera - ha aggiunto -. L'ambientamento? Ho imparato le frasi necessarie e mi trovo bene. Vivo in una zona molto tranquilla a soli dieci minuti di auto dal mare e a circa 35 minuti dal centro città, quindi ho possibilità di girare. La mia più grande esperienza fino ad ora è stata quando ho avuto l'occasione di giocare in amichevole con la Chapecoense in una partita di beneficenza allo Stadio Olimpico".