Sotto occhi "speciali", la Roma vince e allunga in classifica. I giallorossi di Alberto De Rossi superano per 3-1 il Bologna nella nona giornata del campionato Primavera 1 e consolidano il primo posto in classifica portandosi 23 punti, 7 in più adelle inseguitrici Empoli, Fiorentina e Napoli. Nel grigio (poi piovoso) pomeriggio di Trigoria in tribuna a seguire la sfida c'è una serie di presenze eccellenti, tra prima squadra, società e "vecchie" conoscenze della Primavera. E davanti a Mourinho, Tiago Pinto, Felix, il Ceo Berardi e altri "addetti ai lavori" la squadra di De Rossi incontra un Bologna chiuso in difesa che aspetta di ripartire. Dopo diverse occasioni i giallorossi la sbloccano al 43': sulla respinta di un cross di Volpato dalla sinistra, arriva Ndiaye a scaraventare in porta da distanza ravvicinata per l'1-0 romanista. La ripresa inizia con una doccia fredda per Missori e compagni: il neoentrato Crossalter mette al centro una punizione sulla quale svetta Stivanello per il pari improvviso del Bologna (47'). Immediata la reazione giallorossa, con Voelkerling Persson che al 56' da posizione favorevole in area colpisce una traversa di testa da cross di Rocchetti. Un minuto dopo la nuova svolta: Amey entra duro a Keramitsis a centrocampo e l'arbitro estrae il cartellino rosso. Col Bologna in 10 la Roma riprende il controllo e torna a spingere. Al 75' Satriano mette la firma sul vantaggio romanista, buttando in porta un pallone respinto da Bagnolini. Soltanto 5' dopo Volpato controlla elegantemente dentro l'area un cross basso di Cherubini per poi anticipare Bagnolini e superarlo col destro. Al triplice fischio il risultato è 3-1 per una Roma solida e determinata che ottiene la settima vittoria in questo campionato: il prossimo appuntamento è la trasferta a Torino per affrontare la Juventus.