L'esordio stagionale in Coppa Italia della Roma Femminile è rinviato, di nuovo. La squadra di Betty Bavagnoli, già lo scorso primo novembre avrebbe dovuto disputare la sua prima partita dell'anno nella competizione nazionale. Nel giorno di Halloween però, sette gare su otto del secondo turno (il primo per la Roma perché testa di serie del girone) sono state rinviate a causa dei numerosi contagi registrati tra le squadre di Serie B e non solo. C'erano tre contagiati anche nello staff di Betty Bavagnoli. E allora era stato stabilito il 18 novembre come giorno buono per scendere in campo. Fino a ieri. La Figc nel pomeriggio ha pubblicato un comunicato per rendere noto come fosse stata accolta la comunicazione della Roma CF fatta per "la durata ed il termine dell'isolamento e della quarantena". La squadra di Serie B ha dunque chiesto e ottenuto un ulteriore rinvio. La causa è nuovamente il coronavirus che, tra le tante e ben più gravi cose, sta ritardando ancora il debutto della Roma in Coppa Italia. 

Erzen è negativa 

Era stata fermata dal coronavirus anche Kaja Erzen, proprio nei giorni in cui veniva rimandato per la prima volta l'appuntamento contro la Roma CF in Coppa Italia. Il terzino sloveno era con la nazionale quando ha scoperto di aver contratto il virus. Subito messa in isolamento, sarebbe potuta tornare a Roma soltanto dopo essere risultata negativa al tampone. È successo ieri, quasi due settimane dopo. Erzen potrà dunque viaggiare verso la Capitale nei prossimi giorni e in breve sarà pronta a mettersi a disposizione della rosa di Betty Bavagnoli per dare un'alternativa a Soffia sulla fascia di competenza. Difficile pensare che possa essere convocata per il big match di domenica contro il Milan in trasferta, ma già dalla settimana succesiva dovrebbe esserci. 

«Grazie Roma» 

Chi di sicuro ci sarà contro la squadra di Ganz è Paloma Lazaro, capocannoniere delle giallorosse con sei gol in sette partite: «Ho iniziato la stagione molto bene - ha detto la spagnola ex Fiorentina ai microfoni di Sky - ringrazio la Roma per aver trpvato la posizione più adatta a me». E da quella posizione ha il compito di finalizzare la maggior parte delle manovre giallorosse: «Stiamo costruendo un progetto per arrivare in alto, dobbiamo capire che siamo ancora molto giovani e piano piano arriveranno i risultati. ll campionato tutto sta crescendo molto, sono arrivate calciatrici importanti che stanno facendo fare il salto di qualità all'Italia». Facile poi, il commento sulla sfida chiave (soprattutto dal lato Roma) per la lotta Champions di domani: «Speriamo di fare una grande partita».