Elisa Bartoli, capitano della Roma Femminile, ha parlato ai microfoni di Sky Sport della possibile ripresa della Serie A Femminile, sulla quale regna maggiore incertezza rispetto a quella maschile: 

"Guardare la Roma mi manca, ma ciò che mi manca ancora di più è ciò che creano questi eventi. L'unione che si crea tra le persone, l'entusiasmo e la voglia di tifare tutti insieme. Mi manca soprattutto giocare, mi mancano questi colori, indossare la mia maglia e mi mancano le mie compagne. Mi manca vedere i tifosi in tribuna che esultano e piangono con te. Mi manca entrare in campo al Tre Fontane con l'inno che canto ogni volta che entro in campo e che mi fa venire i brividi. E' una sensazione stupenda".

Sulla ripresa, la numero 13 aggiunge: "In questi giorni ho pensato all'eventualità che non si ritorni in campo. Però è anche vero che in questo momento stiamo combattendo una battaglia importante. Mi manca l'adrenalina, il calore dei tifosi e delle mie compagne, dello staff. Mi mancano gli abbracci, i sorrisi, le arrabbiature. Mi manca tutto. La mia famiglia mi chiama ogni giorno per sapere se ci sono novità perché non vedono l'ora di vederci in campo e io vorrei renderli di nuovo felici".