le giallorosse

Femminile, Roma-Sparta Praga: l'ultimo passo verso il sogno gironi di Champions

Alle 14.30 il ritorno del preliminare. Basta un pareggio. L’eventuale passaggio del turno vale 400.000 euro. Tre Fontane esaurito. Diretta su Dazn e sui social del club

Giacinti in campo durante la rifinitura di ieri al Tre Fontane

Giacinti in campo durante la rifinitura di ieri al Tre Fontane (MANCINI)

29 Settembre 2022 - 10:31

Si scrive Champions League, si legge sogno. Un sogno che oggi in 90 minuti la Roma può trasformare in realtà, arrivando alla fase a gironi. Manca solo un passo, non facile né scontato ma certamente alla portata, per ottenere un obiettivo che solo qualche anno fa sembrava una chimera e oggi è davvero incredibilmente vicino.

Alle 14.30 al Tre Fontane si gioca la gara di ritorno del preliminare contro lo Sparta Praga per entrare nei 16 migliori club europei che si sfideranno a partire dal 19 e 20 ottobre nei gruppi della competizione più ambita, quella in cui il calcio femminile ha la sua massima espressione a livello internazionale e quella in cui la Roma vuole continuare a crescere, sognare e stupire. A dirla tutta, le imprese in Scozia contro il Glasgow City e il Paris Fc hanno fatto capire che la squadra di Spugna, seppur con qualche imperfezione, a questi livelli merita a pieno titolo di starci e lo stesso messaggio è arrivato dalla gara d’andata a Praga. Lì, dopo un inizio con un po’ di timore reverenziale, Bartoli e compagne sono pian piano cresciute di intensità riuscendo ad arginare l’importante fisicità dello Sparta. Poi il vantaggio regalato alle ceche, la forza di resistere e insistere secondo la propria identità di pressing alto e circolazione di palla qualitativa, fino alla rimonta grazie alla rete della capitana e a quella di Haavi al 90’.

Da quel 2-1 la Roma ha capito che se riesce a mettere in campo tutta la sua qualità e a fare la giusta pressione sull’impostazione avversaria, passare il turno è tutt’altro che impossibile, anzi. Ha capito anche, non fossero bastate le esperienze in campionato, che è molto importante sfruttare le occasioni da gol quando si presentano. Nella gara del Letnà le giallorosse hanno tirato 23 volte, di cui 9 trovando lo specchio: è il poco cinismo il rischio più grande della partita di oggi, prima ancora delle doti fisiche dello Sparta (che ha nella numero 7 Martinkova, autrice del gol ceco all’andata, il suo elemento più pericoloso).

Nell’ultima uscita di campionato Spugna è riuscito a ottenere tre punti in rimonta contro la Fiorentina e a dare un po’ di respiro a titolarissime quali Bartoli, Haavi e Giacinti. Per agguantare un posto nei gironi ritroverà la formazione tipo, eccezion fatta per Linari e Di Guglielmo ancora infortunate: Ceasar tra i pali e linea di difesa a quattro con la capitana, Wenninger, Minami e Landstrom. A centrocampo il collaudatissimo trio Greggi-Giugliano-Andressa, con Giacinti al centro dell’attacco, Haavi sulla sinistra e Serturini (favorita su Glionna) dall’altra parte. Il tecnico, nella conferenza stampa che ha preceduto l’allenamento di rifinitura di ieri, ha detto di valutare anche l’opzione difesa a tre, sistema col quale si opterebbe per un attacco a due con Lazaro, però senza Linari in difesa è più difficile mantenere l’equilibrio necessario.

Lo Sparta in campionato ha vinto tutte e cinque le partite giocate finora, facendo leva su un livello medio nettamente inferiore, tutt’altra storia rispetto alla Roma di Spugna. Per prendersi un posto nei gironi poi rispetto all’andata la Roma avrà dalla sua un fattore in più, quello dei tifosi. È previsto un Tre Fontane tutto esaurito (oltre 1.500 prenotazioni) e, al netto della probabile pioggia e di un orario difficile per qualsiasi lavoratore medio, i romanisti daranno la loro ineguagliabile spinta (sui social negli ultimi giorni si è parlato anche di una coreografia che coinvolgerà tutta la tribuna). Passare il turno, oltre a essere un sogno che si realizza e l’ennesima prova della crescita esponenziale di questa squadra, porterebbe 400.000 euro nelle casse del club che tanto ha investito negli ultimi anni. La gara sarà trasmessa in diretta su Dazn e sui social del club. Questo pomeriggio basterà un pari, un ultimo passo per scrivere la storia e continuare a sognare sempre più in grande.

© RIPRODUZIONE RISERVATA