Serie A Femminile

Roma Femminile, sfida al vertice al Tre Fontane: arriva la capolista Fiorentina

Alle 14.30 in campo le giallorosse contro la Viola. Ancora assenze in difesa, Giugliano squalificata. Possibili tre o quattro cambi rispetto a Praga

La Roma Femminile a Praga

La Roma Femminile a Praga (GETTY IMAGES)

24 Settembre 2022 - 11:26

Lo scorso 11 agosto, soltanto sette giorni prima di iniziare il cammino in Champions a Glasgow, la Roma ha ospitato la Fiorentina al “Giulio Onesti” nell’ultima amichevole pre-stagionale perdendo con un sonoro 3-0. Oggi alle 14.30 le due squadre si ritroveranno al Tre Fontane nella gara valida per la quarta giornata della Serie A Timvision e rispetto alla sfida d’agosto gli scenari sono cambiati, e non poco. 

La squadra di Spugna, che più di un mese fa doveva ancora integrare al meglio i nuovi innesti e veniva da una settimana di allenamenti di “carico”, ha inanellato le trionfanti vittorie europee oltre che 6 punti su 9 in campionato perdendo solo con la Juventus. La Viola, che invece già allora sembrava pronta e non ha impegni oltre al campionato è in questo momento prima a punteggio pieno dopo aver battuto Milan, Como e Parma. Come nell’amichevole estiva le giallorosse non sono comunque al meglio, ma chiaramente per motivi ben diversi: per Di Guglielmo si teme un lungo stop e si deve ancora sottoporre a ulteriori esami per capire l’entità della sua lesione muscolare, mentre Linari è sulla via del recupero ma non è ancora rientrata tra le convocate. Dall’elenco emanato dal club arrivano anche buone notizie: rientra la giovane promettente Ferrara e soprattutto riceve la sua prima chiamata Ciccotti dopo l’infortunio al crociato rimediato a marzo scorso (ha comunque pochi allenamenti sulle gambe, difficile vederla in campo). Per stilare una probabile formazione romanista va considerato anche in dispendio energetico della recente sfida di Champions: «Abbiamo delle calciatrici che possono entrare in campo fresche, quindi dovremmo cercare di sfruttare al meglio la rosa», ha confermato il tecnico Spugna nell’intervista della vigilia.

Anche alla luce di queste parole è plausibile immaginare che venga inserita Kollmats in difesa (che sia da centrale a tre o in coppia con Minami o Wenninger nella linea a quattro), mentre è praticamente certa la presenza di Cinotti a centrocampo. L’ex Empoli andrà a coprire il vuoto lasciato da Giugliano, ingiustamente squalificata nella sfida a Torino contro la Juventus. Un altro reparto dove la Roma potrà cambiare qualcosa rispetto all’11 titolare visto a Praga è l’attacco: scalpitano Lazaro e Haug, entrate benissimo contro lo Sparta. Da vedere chi partirà da titolare tra Serturini e Glionna, con la prima che con la Viola ha un rapporto particolare: è la squadra, insieme al Chievo, cui la numero 15 ha segnato più gol in carriera in campionato (4), risultando spesso decisiva. Magari oggi potrebbe essere il giorno giusto per siglare la sua prima rete stagionale in giallorosso. Sarà una gara particolare anche per diverse delle giocatrici in campo, da una parte e dall’altra, perché sono ben sono ben sette ad aver indossato entrambe le maglie: Bartoli, Giacinti e Lazaro sono passate dal viola al giallorosso, mentre Baldi, Mijatovic, Erzen e Severini (ancora in prestito dalla Roma) hanno fatto il percorso inverso.

«Gara difficile» 

Ai microfoni del club romanista il tecnico Spugna ha analizzato il fattore “ex”: «Conoscere già alcune delle avversarie per un allenatore sicuramente può essere un vantaggio - ha dichiarato - ma in questo momento l’unica cosa a cui dobbiamo pensare è capire chi sta meglio, chi ha recuperato prima e poi mettere in campo una formazione in grado di mettere in difficoltà la Fiorentina». L’allenatrice della Viola Panico ha detto di voler venire al Tre Fontane per prendersi i tre punti con «leggerezza e determinazione» e Spugna non vuole farsi sorprendere: «Loro in questo momento stanno molto bene e rispetto all’anno scorso hanno cambiato completamente volto, quindi ci aspettiamo una gara bella e difficile, contro una squadra forte». Uno scontro diretto tra due grandi per la vetta della classifica che servirà alla Roma anche per capire se è in grado di gestire il ritmo Champions. La gara sarà trasmessa in diretta su Timvision e in chiaro su La 7.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags: