Alessandro Spugna, tecnico della Roma Femminile, ha parlato ai microfoni del club alla vigilia della sfida con il Napoli:

"Vogliamo fare un calcio offensivo, quindi arrivare con tante giocatrici in zona gol. Il dato di sabato scorso è un dato importante perché giocavamo contro una squadra che palleggia tanto e cerca di tener tanto la palla. Il fatto di essere stati tantissimo nella loro metà campo, di aver avuto la possibilità di battere tanti calci d'angolo e tanti tiri, vuol dire che siamo sulla strada giusta".

Come sta la squadra e come ha lavorato in settimana? Giugliano ci sarà?
"La squadra sta bene e ha lavorato benissimo questa settimana. L'aver vinto la prima partita ci ha dato entusiasmo ed è stato importante. Manuela sta bene, la scorsa la settimana abbiamo preferito non rischiare perché stava recuperando da un problema e invece in questi giorni ha lavorato sempre con la squadra ed è pronta".

Affrontiamo un Napoli un po' diverso dal punto di vista dell'identità di gioco rispetto a quello che siamo abituati a vedere.
"Sì il Napoli ha cambiato tante giocatrici. Pistolesi è quello che aveva ereditato la squadra lo scorso anno e sicuramente vorrà dare un'identità totalmente sua alla squadra. Sarà una partita comunque non facile. Sono organizzate e hanno elementi importanti, la prima partita non è stata particolarmente fortunata per loro e anche se siamo solo alla seconda giornata, quando perdi all'inizio hai ancora di più bisogno di fare punti. Dovremo avere pazienza, giocare secondo la nostra identità e le nostre idee e poi siamo in casa, quindi dobbiamo imporre come vogliamo il nostro gioco con un atteggiamento come quello di sabato scorso".