Patrik Schick è un calciatore della Roma: l'attaccante ceco, arrivato in prestito con obbligo di riscatto dalla Sampdoria, è atterrato a Fiumicino con il volo AZ1392 alle 20:15. Ad attenderlo anche un centinaio di tifosi, che lo hanno salutato con cori e applausi. Il giocatore è stato accolto da Monchi e, sciarpa giallorossa al collo, si è sottoposto alle foto di rito e agli immancabili selfie con i tanti sostenitori giallorossi accorsi per dargli il benvenuto, prima di lasciare l'aeroporto capitolino.

LA TRATTATIVA

"Schick è romano e romanista, ed è uno shock per noi venderlo": con queste parole il presidente blucerchiato Massimo Ferrero ha comunicato il buon esito della trattativa poco dopo le 13, all'uscita dagli uffici Romei, in via Bocca di Leone. Il patron dei liguri e Baldissoni non hanno voluto rilasciare dichiarazioni sulle cifre. L'operazione, che ha visto una decisiva accelerata nella giornata di ieri, dovrebbe comunque aggirarsi intorno ai 38 milioni di euro. Il colloquio tra le due parti è durato poco più di due ore, segno che un accordo di base era già stato raggiunto.