La Roma si prepara ad affrontare il Manchester United nella semifinale di andata di Europa League. In mattinata i tifosi hanno salutato la squadra in partenza da Trigoria. Dopo l'arrivo in Inghilterra il tecnico Paulo Fonseca ha risposto in conferenza stampa alle domande dei giornalisti.  Ecco le loro dichiarazioni.

Una partita importantissima per la Roma, abbiamo visto anche dalle immagini dei tifosi a Trigoria. Può dirici quanto è grande questa opportunità secondo lei per la Roma?
"Una partita importantissima, non capita tutti i giorni di arrivare in semifinale e capiamo tutti l'importanza di questo momento. Oggi abbiamo avuto i nostri tifosi quando abbiamo lasciato Trigoria ed è importante sentire il loro sostegno e noi vogliamo lottare per loro, per la città e per il club. Questo è un momento importantissimo per noi".

Questo è forse il sorteggio più duro che avresti potuto trovare in semifinale. Quanto hanno aiutato le informazioni degli ex come Smalling e Mkhitaryan nella preparazione?
"Questa partita è contro una grandissima squadra, forse la favorita principale a vincere la competizione. Penso che abbiamo preparato bene la partita. Ovviamente ho parlato con Chris e con Micki che hanno giocato qui e hanno questa esperienza. Tutti noi sappiamo che sarà una sfida difficile, rispettiamo molto il Manchester ma abbiamo le nostre ambizioni".

Smalling recuperato e Mancini fuori. Come sta prendendo forma la difesa per fronteggiare la velocità dell'attacco dello United?
"Sappiamo che lo United ha un attacco molto forte e veloce, ma abbiamo preparato bene la partita. Avere Smalling è importante, ci manca Mancini, ma quelli che ho per questa partita mi fanno pensare che possiamo fare una buona gara, la questione difensiva non riguarda solo i difensori, ma tutta la squadra. Siamo preparata una squadra fortissima e molto veloce in attacco".

Quanto può aiutare la carica dei tifosi come si è visto oggi in una partita come questa?
"Penso che è molto importante sentire il sostegno dei tifosi, è una motivazione in più. Tutti capiamo l'importanza di questa partita, di questa semifinale, siamo tutti motivati ma i tifosi ci caricano di più e può aiutare molto la squadra e i giocatori".

Fonseca a Roma Tv

Per la Roma un'altra data storica contro un avversario forte per 180'. Domani sarà più importante contenere, gestire o attaccare l'avversario?
"Penso sia tutto importante. Quando giochi una partita così contro una squadra come il Manchester ogni aspetto e tutti i dettagli sono importanti. Se una squadra arriva qui e pensa solo a difendere è più difficile. Noi vogliamo fare il nostro gioco, tenere la palla, attaccare e ovviamente quando dobbiamo difendere bene vogliamo farlo".

Recuperati giocatori importanti. Quanto è utile in queste serate avere tante alternative?
"Troppo importante in questo momento l'aver recuperato giocatori chiave. Smalling, Spinazzola, Micki ha giocato già due o tre partite, Veretout anche. Abbiamo bisogno di tutti e dei più importanti, soprattutto contro una squadra come il Manchester".

Old Trafford è un luogo sacro per il calcio. Non ci saranno i tifosi, cambia le dinamiche della partita?
"No, penso di no. Ovviamente mi piace sempre di più quando ci sono i tifosi, in trasferta e soprattutto a Roma. Ma non credo sia determinante in questo momento. L'importanza della partita con o senza i tifosi è la stessa".

Cosa significa per lei giocare una semifinale di Europa League e cosa le ha fatto provare vedere i tifosi a Trigoria.
"Per me è molto importante, ma penso che soprattutto sia importante per la Roma. Abbiamo l'opportunità di fare la storia, sappiamo quanto conta per la Roma, per la città, per i tifosi che oggi erano con noi quando abbiamo lasciato Trigoria. Noi vogliamo ripagare questo sostegno e dobbiamo lottare per loro".