Domani allo Stadio Olimpico si gioca Roma-Benevento. Alla vigilia della sfida dell'Olimpico contro la neopromossa allenata da Filippo Inzaghi, Paulo Fonseca ha risposto alle domande dei giornalisti nella classica conferenza stampa pre-partita. Ecco le sue dichiarazioni.

Pellegrini più vicino alla porta può dare di più. Qual è il suo progetto su Pellegrini?
"Lorenzo può giocare in diverse posizioni. Contro il Verona ha giocato nel ruolo che ha fatto con l'Italia. Può fare anche il trequartista e stare un po' più indietro. In queste tre partite con Verona Juve e Udinese ha fatto molto bene. Non c'è nessun dubbio che sia molto importante per la nostra squadra e sta giocando molto bene. In questo sistema può giocare come mediano, o ala interna, in diversi ruoli".

Un pensiero su Florenzi. Una leggerezza mandarlo via?
"Io, ne ho parlato, volevo che Florenzi restasse con noi perché giochiamo con questo sistema e penso possa essere più utile. Ho parlato con il giocatore e lui ha scelto di giocare in una squadra come il Psg. Lo capisco ma era mia intenzione tenerlo".

Si è parlato del suo rapporto con Dzeko. Dopo la partita con il Siviglia è successo qualcosa? Il rapporto com'è?
"Non c'è nessun problema. Abbiamo un ottimo rapporto, lui si allena bene ed è motivato, il rapporto è buono e non c'è nessun problema".

Mirante è il titolare di campionato e Pau Lopez di coppa?
"Mirante è titolare domani, poi vedremo".

E' un problema non avere un ds?
"La società sta cercando un ds, perché ne abbiamo bisogno. E' molto importante averlo per la squadra, come lo è in ogni squadra. Penso che sia un incarico importante per noi".

Con questa rosa la Roma è inferiore a Lazio, Milan e Napoli?
"Noi allenatori vogliamo sempre di più, è normale per tutti. Ma io non ho mai detto che non possiamo lottare con queste squadre, anzi ho detto il contrario. Noi vogliamo lottare contro queste squadre, fare meglio della scorsa stagione e lottare per la Champions League. Questo è chiaro per me".

Vista l'assenza di Smalling e Mancini in Europa League, Fazio e Jesus saranno di nuovo utili alla causa?
"Si allenano con noi, poi la decisione è mia. Decido in base alla partita, se ne abbiamo bisogno o no".

Sarà possibile vedere Dzeko e Borja Mayoral insieme con un solo trequartista alle spalle?
"Può succedere nel corso della partita. Penso che ora sia difficile partire con due attaccanti ma può capitare di giocare così, dipende dal risultato e dalla partita. La squadra ora sta lavorando con un altro sistema quindi al momento è difficile vederli dall'inizio".

Pensa che Villar può trovare più spazio da titolare anche da trequartista? Come lo vede in allenamento?
"Si può giocare benissimo. Sta imparando molto, è molto vicino a quello che io voglio. E' difficile per lui giocare magari nella posizione di Pedro o Micki, però può fare anche il puro trequartista o più indietro. Si sta allenando molto bene e in questa stagione giocherà molte partite".

Benevento in fiducia. Il loro stato di forma è una difficoltà in più?
"Sono una bellissima squadra, ho visto queste tre partite e sono coraggiosi in fiducia e con l'allenatore molto bravo. Arrivano qui in fiducia e con giocatori di esperienza. Sono una squadra forte e domani sarà una partita difficile, non ho dubbi".

Domani inizia un ciclo di partite ravvicinate. Sarà importante la gestione della rosa?
"Per tutti gli allenatori è importante la gestione con tante partite in pochi giorni".