Alla vigilia della sfida valida per la quarta giornata del girone J di Europa League contro il Borussia Moenchengladbach, l'allenatore della Roma Paulo Fonseca ha parlato in conferenza stampa. Ecco le sue parole.

In una stagione così complicata per infortuni e altre questioni esterne, vuole fissare l'importanza di questa competizione per la Roma?
"Chi lavora nella Roma deve sempre pensare a vincere. E' un'altra competizione dalla Champions ma giochiamo per vincere. Conta vincere la prossima partita, noi dobbiamo pensare che giocheremo contro una grande squadra e dovremo vincere". 

Dopo l'episodio del rigore nell'andata si aspetta una particolare attenzione dell'arbitro? E' decisiva domani?
"E' più decisiva per il Borussia che per noi, ma è importante anche per me. Sarà diversa dall'andata. Riguardo la questione dell'andata, ormai è acqua passata, dobbiamo pensare solo a domani e a vincere domani".

Cosa significa per una squadra avere un giocatore come Dzeko? Sarebbe disposto a tagliarsi lo stipendio per giocare meno partite?
"Sì, perché no. Sappiamo che Edin è molto importante per noi. Se sta giocando senza maschera vuol dire che sta bene e che può giocare al cento per cento. Approfondisco la questione delle tante partite stagionali: sono disposto a tutto,compreso a perdere del denaro per avere uno spettacolo migliore. A tutti piace vedere il calcio in televisione e godere dei migliori giocatori. Ma al momento si giocano troppe partite e ciò comporta troppi partite, ciò impedisce alle squadre di avere a disposizione  i migliori calciatori. Se non c'è il campionato c'i sono le coppe europee, se non ci sono quelle ci sono le nazionali o si inventa una nuova competizione. Secondo me va ripensato tutto questo, va razionalizzato il calendario per organizzare il tutto al meglio per evitare problemi che si verificano in tutti i principali campionati e che impediscono di avere al meglio i migliori giocatori. Se per ridurre le partite bisognasse ridurre il proprio ingaggio lo farei".

Si legge che su Florenzi avrebbe maturato la decisione di farlo giocare solo da esterno alto. In caso è pronto per tornare domani?
"Florenzi è pronto per domani. Come sapete non parlo delle mie conversazioni con i miei giocatori, ma Florenzi può giocare in diverse posizioni e vediamo se domani giocherà o no".

Che ne pensa del turnover?
"Credo che con tante partite se possiamo cambiare giocatore è importante farlo. Per noi in questo momento non è possibile farlo. Se domani fosse possibile lo farei ma non possiamo farlo".