Henrikh Mkhitaryan, esterno armeno classe '89 in forza all'Arsenal, è il nuovo esterno offensivo della Roma. Assistito da Mino Raiola, Mkhitaryan ha trovato via via sempre meno spazio nell'Arsenal, giocando solo 111 minuti in tre partite quest'anno, partendo sempre dalla panchina.

Visualizza questo post su Instagram

Can‘t wait to see all the US fans at our matches🇺🇸💥 #ArsenalinUSA @arsenal #mkhitaryan #micki

Un post condiviso da Henrikh Mkhitaryan (@micki_taryan) in data:

La scheda di Mkhitaryan

Nome: Henrikh Hamleti Mkitharyan
Età: 30
Data di nascita: 
21/01/1989
Luogo di nascita: Yerevan
Nazionalità: Armenia
Altezza: 1.77 m
Peso: 75 kg
Piede: Ambidestro
Ruolo: Centrocampista offensivo / Trequartista / Ala
Palmarès: 1x Europa League, 1x Carabo Cup, 1x Community Shield, 2x Supercoppa di Germania, 3x Campionato ucraino, 3x Coppa ucraina, 1x Supercoppa ucraina, 5x Campionato armeno, 1x Coppa d'Armenia, 3x Supercoppa d'Armenia 
Precedenti squadre: Manchester United, Borussia Dortmund, Shakhtar Donetsk, Metaurh D., Pyunik Erewan, Sao Paulo U-17
Presenze ufficiali 2018-2019: 39 presenze fra Premier League, Europa League e FA Cup.
Gol: 6
Presenze in Nazionale: 84 fra Nazionale maggiore, U-21, U-19 e U-17

Visualizza questo post su Instagram

Come On You Gunners!!⚪️❤️ #arsenal #coyg #micki #mickimagic #mkhitaryan

Un post condiviso da Henrikh Mkhitaryan (@micki_taryan) in data:

Carriera

Figlio di Amlet Mkhitaryan, calciatore armeno, Henrikh comincia a giocare nelle giovanili del P'yownik. All'età di 14 anni vola in Brasile per sostenere un provino con il San Paolo, ma l'avventura carioca non finisce a lieto fine e nel 2004 torna al P'yownik. Con questi esordisce a 17 anni in prima squadra nel 2006. Nel 2009 si trasferisce al Metalurh Donetsk, squadra rivale dello Shakhtar che ne rimane impressionato e decide di strapparlo per 7 milioni di euro. Con il club dei minatori vince tre volte il campionato e la coppa nazionale segnando ben 38 gol in 72 partite. La squadra ucraina permette a Henrikh di mettersi in mostra anche nel panorama europeo grazie alla Champions e viene così notato dal Borussia Dortmund che lo acquista nel 2013 per 27 milioni di euro. Anche con i gialloneri gioca tre anni e in 90 partite segna 23 gol. In Germania l'esterno armeno si consacra tanto che Jose Mourinho decide di portarlo al Manchester United per circa 32 milioni di euro. Con i Red Devils vince l'Europa League nel 2017 e il Community Shield nello stesso anno. Dopo la parentesi con il Manchester viene acquistato dall'Arsenal nello scambio per Alexis Sanchez.

Caratteristiche tattiche

Mkhitaryan è un centrocampista offensivo molto duttile capace di giocare anche come centrocampista centrale, trequartista o ala. Non fa della velocità la sua arma principale, ma possiede comunque un passo molto rapido. La classe è sicuramente ciò che lo contraddistingue e l'abilità nei dribbling lo rende una spina nel fianco per le difese avversarie.

Curiosità

Nell'occasione della Finale di Europa League del 2019, quando l'Arsenal affrontò il Chelsea, Mkhitaryan non potè scendre in campo per motivi politici. La partitamsi giocava nello stadio di Baku in Azerbaijan, uno stato in attrito con l'Armenia e per questo motivo i Gunners hanno preferito non portare il giocatore perché non sussistevano le condizioni di sicurezza necessarie.

Inoltre, al matrimonio del giocatore, avvenuto a giugno di quest'anno, è stato ingaggiato come cantante Albano, che si è esibito per il talento armeno.