La Roma non può fare altro che aspettare. Per la scelta dell'allenatore della ricostruzione, la dirigenza, peraltro, cammina su due binari paralleli. Dalle parti di Londra, il prescelto è Maurizio Sarri, non solo per una questione logistica visto che il tecnico toscano lavora nella capitale inglese.

Dalle parti di Trigoria, al contrario, il prescelto è Gianpiero Gasperini considerato il tecnico più adatto a cui affidare una Roma che la prossima stagione si vuole costruire giovane e ricca di talento.

Entrambi i tecnici, però, sono sotto contratto e bisogna aspettare che concludano la loro stagione, Sarri il 29 maggio con la finale di Europa League, Gasperini il ventisei contro il Sassuolo in casa nell'ultima giornata di campionato.

Considerata l'influenza di Baldini su Pallotta, la pista Sarri non sarà mai abbandonata fino al momento in cui il club inglese comunicherà la sua decisione sul futuro del suo allenatore. A Londra danno per scontato l'esonero del toscano che ha altri due anni di contratto con i Blues. Il favorito per la sostituzione è un certo Lampard, graditissimo alla tifoseria, ma ieri, su un quotidiano londinese, è spuntata l'ipotesi di Emma Haynes, attuale allenatrice del Chelsea femminile.

Difficile da credere. Gasperini, al contrario, avrebbe già fatto sapere di essere a disposizione, consapevole che a Bergamo, meglio di quello che ha fatto, sarà impossibile fare.

Tra i due litiganti, si fa per dire, spuntano come funghi anche altri nomi. Partendo addirittura da Max Allegri ipotesi che al momento sembra da escludere. E finendo con Bielsa, il Loco, il tecnico argentino che quest'anno ha fallito la promozione in Premier sulla panchina del Leeds. Bielsa è una vecchia idea di Ricky Massara al quale l'argentino piace.

Ma Massara è ancora il direttore sportivo della Roma?