le trattative

Mercato, Belotti aspetta le cessioni e spera di sbarcare nella Capitale

Non si sblocca la trattativa con il Bologna per Shomurodov. Tra le parti c’è una notevole distanza sulla cifra del riscatto e sulle condizioni per l’obbligo

Belotti in azione con la maglia del Torino

Belotti in azione con la maglia del Torino

11 Agosto 2022 - 10:57

La quiete dopo la tempesta. Nel senso migliore della cosa. Perché dopo gli effetti speciali di un mercato che ha portato sul palcoscenico giallorosso, in ordine di apparizione, Svilar, Matic, Celik, Dybala e Wijnaldum, a Trigoria Pinto sta riprendendo fiato tra un’occhiata ai conti che inevitabilmente deve rispettare e la consapevolezza, comunque, che il grosso è stato fatto, cioè già c’è a disposizione di Mourinho una Roma più forte di quella della passata stagione. E’ vero, ci sarebbero da occupare le caselle del vice Abraham e del quinto difensore centrale, due caselle che Mourinho, soprattutto la seconda, ha fatto capire di voler coprire, ma il tempo per farlo c’è, soprattutto se si riuscirà a sfoltire una rosa ancora extralarge e, quindi, di conseguenza, dare un taglio a un monte ingaggi (considerando pure le due eventuali entrate) che ha bisogno di essere ridimensionato.

Magari oggi cambierà tutto, ma per quello che ci risultava a ieri sera, l’arrivo di Belotti in città non è previsto nei prossimi giorni, nonostante continuino a rincorrersi date per le visite mediche, da oggi a venerdì prossimo. Del resto perché il Gallo si vesta di giallorosso, c’è bisogno, come assicurano a Trigoria, che esca perlomeno un attaccante. Shomurodov il primo e il secondo indiziato, Felix (richiesto dalla Salernitana) il terzo (la cessione di Kluivert in questo senso non cambia niente). Per l’uzbeko da giorni sta andando avanti una trattativa che, però, sembra essersi fermata su un binario morto. La Roma vuole cedere definitivamente il giocatore, andrebbe bene anche la formula del prestito con obbligo di riscatto, ma finora su queste basi la distanza con il Bologna non accenna a ridimensionarsi. Il club giallorosso è disponibile al prestito, ma con un obbligo fissato intorno ai quattordici milioni a condizioni piuttosto facili da centrare (presenze e gol). Il Bologna, fin qui, ha risposto sì al prestito, ma con un’offerta per l’obbligo inferiore del cinquanta per cento rispetto a quanto richiesto. Ci sembra evidente che a queste condizioni l’affare non vedrà mai la fumata bianca. E questo vuole dire che l’uzbeko rimane qui e Belotti a casa sua. Su Eldor, peraltro, nei giorni scorsi si è fatto avanti il Trabzonspor offrendo un milione per il prestito e poi tra dodici mesi si vedrà. Se non va bene l’offerta del Bologna, figuratevi se ha possibilità di successo quella formulata dal club campione di Turchia. Ci sarebbe poi l’eventualità di una partenza di Felix (anche se i numeri economici del ragazzo sono decisamente diversi). E’ stato richiesto dalla Salernitana dove lo vorrebbe il ds Morgan De Sanctis che, quando era a Trigoria, portò Felix in giallorosso in cambio di circa mezzo milione di euro. Ora lo vorrebbe portare a Salerno, ma pare che la richiesta della Roma (otto milioni più bonus) abbia molto raffredato la trattativa.

In ogni caso un attaccante dovrebbe essere prossimo a lasciare Trigoria. Si tratta di Justin Kluivert, tornato dopo la stagione in prestito al Nizza, ancora due anni di contratto con la Roma, ma ormai fuori dal progetto, tanto è vero che fa parte di quei giocatori sostanzialmente fuori rosa. Ieri dall’Inghilterra è arrivata la conferma di un’offerta del Fulham per l’olandese. Offerta da otto milioni di sterline che al cambio fanno circa dieci milioni di euro. Cifra che Pinto ha giudicato decisamente insufficiente. La richiesta per il cartellino dell’olandese, è tra i quattordici e i quindici milioni, cioè la cifra che un anno fa Pinto mise nero su bianco sul diritto di riscatto stabilito con il Nizza. I contatti tra le parti comunque non si sono interrotti, i due club si stanno parlando, l’impressione è che si possa trovare un accordo a dodici milioni più un paio di bonus. Su Kluivert, peraltro, c’è da registrare che dalla settimana scorsa è tornato a farsi vivo il Nizza. Al giocatore sta bene il Fulham, ma pare che sarebbe contento di tornare anche nel club francese dove ha lasciato un buon ricordo dopo la dignitosa stagione giocata. Tra gli altri esuberi, c’è da registrare un timido interesse dei belgi del Bruges per il croato Coric, rientrato a Trigoria dal prestito in Svizzera. Se davvero lo vogliono, la Roma, potete scommetterci, non farà nessun tipo di problema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA