Le trattative

Calciomercato: per la corsia destra spunta l'ipotesi Bellanova

Il Cagliari lo riscatterà dal Bordeaux per meno di un milione di euro: il classe 2000 resta un obiettivo giallorosso per il futuro. Pinto segue anche Dest del Barcellona

03 Marzo 2022 - 11:05

Reynolds sta facendo felici (forse) i tifosi belgi del Kortrijk dove, roba da non crederci, gioca con insospettabile continuità. Calafiori ha cambiato panchina passando da quella della Roma a quella del Genoa e francamente non si capisce il perché di questa scelta. Per l'inglese Maitland-Niles, arrivato in prestito secco nell'ultimo mercato invernale, l'aria che tira è che a fine stagione non ci si metterà seduti con l'Arsenal per acquistarlo, neppure a fronte di un eventuale saldo di fine stagione, cosa peraltro improbabile conoscendo la rigidità economica dei club inglesi. Alessandro Florenzi molto probabilmente sarà riscattato dal Milan con cui prolungherà (a meno cash) il contratto che ha con la Roma fino al trenta giugno del duemilaventitrè (sempre che si trovi un accordo con il club giallorosso, magari con una formula che azzeri o quasi i tre milioni e mezzo per il riscatto, sostituendola con un'operazione tipo Dzeko andato all'Inter gratis o quasi con un premio da un milione di euro in caso di qualificazione alla Champions League). Leonardo Spinazzola, ahinoi, a otto mesi esatti da quel maledetto infortunio a Wembley, continua a svolgere un lavoro personalizzato e l'impressione, purtroppo forte e chiara, è che lo rivedremo ai suoi migliori livelli solo nella prossima stagione. Il risultato è che sulle corsie laterali, nei due ruoli di quelli che oggi si chiamano esterni bassi, Mourinho è ancora alle prese con un problema irrisolto. Perché Karsdorp, dopo un incoraggiante inizio di stagione, in questo duemilaventidue sembra tornato il giocatore che aveva fatto storcere la bocca nelle sue prime apparizioni in giallorosso. E perché a sinistra l'uruguaiano Viña fin qui tutto è stato meno che un successo in quella corsia mancina orfana di Spinazzola e dove lo Special One ci ha già proposto cinque interpreti, alcuni insospettabili (l'uruguaiano, Calafiori, Maitland-Niles, El Shaarawy, pure Zalewski) senza mai riuscire a trovare la soluzione giusta.

Tutto questo per dire che anche nel prossimo mercato, augurandoci e augurandogli con tutto il cuore che Spinazzola torni a essere il più forte esterno sinistro europeo, in ogni caso la Roma dovrà tornare ad affrontare le problematiche delle fasce laterali. Non tanto a sinistra perché con Spinazzola recuperato e l'uruguaiano alternativa, la coppia sarebbe più che accettabile, quanto sulla corsia destra dove Reynolds rimarrà in Belgio o andrà da qualche parte e Maitland-Niles non sarà riscattato. Lo sanno bene anche a Trigoria dove, centrocampisti a parte partendo dal regista tanto richiesto da Mourinho, quella di un nuovo esterno è una delle priorità che si dovrà cercare di garantire nel prossimo mercato estivo. È chiaro anche a noi che parlare di obiettivi in questo momento può sembrare perlomeno prematuro, ma è altrettanto chiaro come spesso e molto volentieri le operazioni di mercato, soprattutto quando non si dispone un budget da emiro, devono essere fatte con l'anticipo necessario per prevenire un'eventuale concorrenza. In questo senso possiamo dire con ragionevole certezza che un giocatore che la Roma sta seguendo con una certa attenzione, è Raoul Bellanova, classe duemila, attualmente titolare al Cagliari (e nell'under 21) dove sta giocando un'ottima stagione. La Roma lo sta seguendo dopo che nel passato mercato invernale il giocatore è stato già segnalato al club giallorosso (con tanto di contatto) non tanto per adesso quanto per la prossima stagione. Molto probabilmente se ne riparlerà. Anche perché il ragazzo ha parecchie cose in comune con l'identikit dei giocatori che vorrà prendere nel prossimo. E' giovane. Ha margini di miglioramento importanti. Rappresenterebbe un investimento. Ha costi assolutamente abbordabili, a partire dall'ingaggio (ora guadagna meno di mezzo milione di euro). Sarebbe il giusto partner di Karsdorp (sempre che l'olandese rimanga). Ha un procuratore, la società che fa capo a Frank Trimboli, con cui la Roma ha consolidati rapporti. L'unica, vera controindicazione è che i Friedkin, per quello che si è saputo, hanno fatto capire di gradire poco acquistare in Italia per una questione di garanzie economiche che nel nostro calcio devono essere fornite. Bellanova attualmente è al Cagliari in prestito dal Bordeaux dove è arrivato per duecentomila euro con un diritto di riscatto fissato a ottocentomila. Il club sardo sicuramente lo acquisterà a giugno e a quel punto, nel caso, bisognerà trattare con Giulini che, per quello che si sa, ha già fatto sapere di valutare il cartellino del ragazzo non meno di dieci milioni. Si vedrà. Anche perché sull'agenda di Tiago Pinto per il ruolo di esterno destro basso è sottolineato anche il nome di Sergino Dest, anche lui un duemila, del Barcellona. Ragazzo che piace ma costa assai di più di Bellanova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA