Capitolo Xhaka. Da giorni non si muove una foglia, la situazione si è fossilizzata in uno stallo totale. E questo nonostante il giocatore non aspetti altro che fare le valigie in direzione Trigoria. Ieri il centrocampista svizzero, attraverso i suoi social, ha certificato la fine delle sue vacanze che ha trascorso in Grecia con la moglie e i due figli. Se però non ci saranno accelerate, la prossima settimana dovrà aggregarsi all'Arsenal (i Gunners hanno rinunciato alla tournèe negli Stati Uniti) per cominciare la sua preparazione. In Inghilterra la Premier comincerà tra due settimane (sette agosto), ma Xhaka vorrebbe posticipare il suo ritorno in campo in una partita ufficiale al ventidue del prossimo mese, quando cioè la Roma ospiterà all'Olimpico la Fiorentina nel turno inaugurale del nostro campionato. C'è l'intenzione di accontentarlo, ma ci risulta che Pinto non abbia ancora formalizzato il rilancio economico per provare a trovare l'accordo con l'Arsenal.

Il club inglese continua a chiedere venti milioni, la Roma fino a ieri non è andata oltre i quindici milioni comprendendo anche i bonus. Se Pinto non aumenterà il cash, c'è il rischio che l'affare non si concretizzi e la cosa non farebbe certo piacere a Mourinho che vuole lo svizzero per costruire il suo primo centrocampo giallorosso. Con il passare dei giorni, in assenza della fumata bianca, non può non crescere la preoccupazione per un affare che rischia di diventare più complicato di quello che si pensava. Lo Special One vorrebbe lo svizzero già dalla prossima settimana nel ritiro portoghese, ma se non ci sarà un'accelerata oggi come oggi è difficile che il desiderio del tecnico portoghese possa essere esaudito.

Anche perché è molto probabile che non si materializzerà la cessione di Olsen al Lille. Il club campione di Francia ha fatto sapere che la trattativa non è mai decollata e, quindi, per il portiere svedese è tornata d'attualità la possibilità (si spera) di un suo trasferimento al West Ham. Infine ieri sono arrivare conferme a proposito di un interessamento della Roma, per il reparto offensivo, dell'uzbeko Eldor Shomurodov, ventisei anni, cartellino di proprietà del Genoa: 15 milioni la richiesta, meno della metà l'offerta. Se poi si vuol sognare, piace l'iraniano Azmoun dello Zenit: trattativa difficile, col Leverkusen sul giocatore.