La suggestione Sergio Ramos continua a stuzzicare l'ambiente romanista, ma la realtà impone molta cautela: il difensore spagnolo aveva un ingaggio di oltre 18 milioni di euro a Madrid e gradirebbe accasarsi al Psg o in Inghilterra. Nel caso in cui queste opzioni non si concretizzassero, il rapporto con Mourinho potrebbe fare la differenza, ma solo nel caso in cui l'ex capitano dei Blancos riveda al ribasso le sue richieste, insostenibili dalle parti di Trigoria. Per farla breve: al momento è un sogno quasi impossibile, ma nel calcio (e soprattutto nel calciomercato) mai dire mai. Di certo Pinto si sta muovendo per portare a Trigoria un centrale mancino: il nome in cima alla lista è Sven Botman, ventunenne olandese del Lilla, su cui però c'è anche l'Atalanta. Per il suo cartellino, inoltre, i francesi chiedono tra i venti e i venticinque milioni.
In uscita, resta viva (ma in stallo) la pista che porta Fazio all'Hellas Verona: l'argentino ha un ingaggio non sostenibile per i gialloblù, perciò la trattativa si preannuncia impegnativa. Dopo le voci spagnole sull'interesse del Real Madrid per Roger Ibanez, c'è da precisare che per ora a Trigoria non sono offerte o richieste ufficiali. In caso di un'offerta elevata, comunque, la Roma sarebbe disposta a sacrificarlo. A meno che non parta Smalling, nel mirino dell'Everton. Uno dei due potrebbe fare le valigie, ma ovviamente i giallorossi preferirebbero (per ragioni anagrafiche e fisiche) tenere il brasiliano e vendere l'inglese.