Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, è intervenuta ai microfoni dell'emittente radiofonica Retesport, trattando diversi temi legati alla Roma

Sui tifosi della Roma.
"Io sono di Roma e so benissimo che le tifoserie sono una parte importante della nostra identità. Sono molto consapevole e molto contenta. In questi anni soprattutto con Roma Cares abbiamo fatto tantissime attività di tipo sociale. Fa parte del tifo sano e delle attività dei club per la città: questa è una ricchezza che noi abbiamo ed è importantissima. A Roma questa è una cosa da valorizzare. Tornare allo stadio con i tifosi è stato bellissimo, è una gioia che ci mancava. Auspichiamo nella prossima stagione di rivedere i tifosi allo stadio".

Su Campo Testaccio.
"È una situazione complessa e non l'abbiamo mai negato. Prima di tutto abbiamo chiuso l'ipotesi del parcheggio. Abbiamo ricevuto alcune proposte, da parte nostra c'è sempre stato un punto fermo: il campo Testaccio deve restare tale. Le altre proposte non ci interessano, il nostro obiettivo è riqualificarlo. Anche ieri è arrivata una proposta da valutare".

Sullo Stadio della Roma.
"Noi dobbiamo sciogliere il vincolo che ci lega al vecchio progetto. Abbiamo preso atto che non c'è più possibilità di continuare quel progetto perché non c'è più l'accordo tra i proponenti. Stiamo facendo tutti gli atti per scioglierci da quel vincono e guardare al futuro. È giusto che la città e i club abbiano il loro stadio di proprietà: se è compatibile con le leggi vanno fatti perché è interesse della città e del pubblico. Saremmo miopi a non intercettare questo desiderio. Vorrei darvi a breve delle buone notizie".