Edin Dzeko, attaccante della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la partita vinta contro la Lazio:

Dzeko a Dazn

Il derby a Roma ha un peso diverso, questa vittoria cambia la stagione?
"Un po' di gioia ce la dà sicuramente, però sapevamo tutti noi che non era una stagione delle migliori, ma il derby è sempre derby e dopo il primo perso oggi volevamo far di tutto per finire questa stagione bene. Manca un'altra partita".

Lo avete fatto nel secondo tempo. C'è un po' di rammarico?
"Non mi piace guardare dietro, il rammarico c'è e ci sarà sempre. Non guardavo questa partita come uno scontro diretto, ma come un derby e una gara importante. Siamo stati una squadra vera, abbiamo sofferto e vinto meritatamente".

Da parte della squadra che significato ha? Un tributo per Fonseca?
"Il mister ci ha detto che era l'ultima partita all'Olimpico e se potevamo vincere anche per lui. Lo abbiamo fatto anche per i tifosi, per noi e per la società".

Cosa può portare Mourinho?
"Ha già portato entusiasmo, Roma è una piazza difficile, per questo dico che non potevano prendere un allenatore migliore".

Cosa c'era nella standing ovation?
"Non pensavamo ad altro che al match di oggi. Dovevamo vincere e lo abbiamo fatto. Ci portiamo questa gioia per una settimana tranquilla.

Pensi solo al presente?
"Certo"

Dzeko a Roma Tv

Un Edin Dzeko monumentale.
"Abbiamo fatto prima di tutto una grande gara, tutti insieme, da squadra vera. Quando dovevamo soffrire l'abbiamo fatto insieme e quello è sempre importante, dare una mano al compagno. Abbiamo vinto meritatamente".

Questa può essere la prima pietra per la prossima stagione?
"Non dobbiamo pensare troppo avanti. Sappiamo tutti che questa stagione non è stata la migliore, ma soprattutto oggi volevamo vincere per avere una gioia. Il derby significa molto per noi, per i nostri tifosi e per la società".

Tutti sotto la Sud dopo la vittoria?
"Vincere il derby è sempre una cosa importantissima. Dopo quello d'andata che abbiamo perso oggi volevamo dare tutto per vincere, peccato che non ci fossero i nostri tifosi allo stadio, però speriamo che nella prossima stagione possano esserci".