Oggi Luciano Tessari compie 90 anni, per festeggiare si è recato allo Stadio Olimpico per seguire il derby al meglio. Lo abbiamo incontrato e queste sono le sue parole:

"Oggi è un partita da vincere a tutti i costi. Le partite di calcio non sono mai facili soprattutto a Roma dove ci sono tanti fattori. Bisogna aiutarli i giocatori quando sbagliano altrimenti diventa molto difficile portare avanti un anno così. Nessuno si diverte a perdere, e anche le altre società perdono, ma non si contestano subito i giocatori. Facendo così finisci per abbatterli i giocatori, hanno paura di tentare la giocata e non rendono. Diamogli il tempo di crescere a questi ragazzi perché il calcio è un gioco, è gioia di vivere.
Di Francesco mi piace, non ha la prosopopea di essere un allenatore, è giocatore e si cala nella mentalità dei calciatori. Anche i discorsi che fa sono sempre equilibrati e non l'ho mai sentito puntate il dito contro un giocatore o un altro. Si mette sempre a loro livello, mi piace questo".

Queste le sue parole a Roma TV:

Auguri dallo studio, da Impallomeni, Rizzitelli e Righetti.
"Tutti ragazzi seri quelli lì. Io li sento sempre. Ti tengono in vita con gioia. Questo lavoro di dà vita, con gioia. Il calcio ha un potere unico".

Il calcio di una volta.
"Il calcio di una volta lo hanno fatto le persone di una volta. Fossero qui farebbero il calcio di una volta. Ogni periodo ha il suo calcio e le sue persone. Oggi è una partita importante, in bilico. Possono vincere entrambe. Auguro il meglio alla squadra, che è quasi fatta. L'allenatore e tutti stanno dietro ai giocatori. Tutti devono voler bene ai giocatori, e questo è alla base delle vittorie".