In un momento già così poco felice, soffia altro vento sul fuoco: Franco Baldini lascia la Roma. Proprio alla vigilia della presentazione ufficiale del libro autobiografico di Francesco Totti (scritto con Paolo Condò) prevista per domani sera al Colosseo, nello stesso giorno del quarantaduesimo compleanno del "Capitano" celebrato nel titolo del libro, sono filtrate alcune anticipazioni del testo tra cui un racconto di una riunione londinese (luglio 2017) in cui Francesco attribuisce a Baldini la fine della sua carriera di calciatore. Nel libro è citato un dialogo in cui lo stesso Baldini avrebbe rivelato al giocatore di essere stato lui a spingere per il suo ritiro dal calcio. Baldini ieri lo ha saputo e ha pensato di dover risolvere l'ambiguità di lavorare per lo stesso Club per cui lavora Totti e tirandone le conseguenze si è dimesso dal Comitato Esecutivo della AS Roma, nella speranza di ridurre tutta la storia ad una vicenda personale tra lui e l'ex capitano, piuttosto che trasformarlo in un problema del club. Baldini non rilascia interviste da quando ha lasciato la Roma nel 2013 e strappargli un commento sulla vicenda è stato impossibile. L'unica sua reazione riportabile è in pieno stile criptobaldinesco: "È parola di Capitano, non vedo come possa discuterla con la minima speranza di seminare almeno un dubbio". Si attende a questo punto la reazione di Pallotta. Chi ha accesso alle sue confidenze anticipa in ogni caso una profondissima amarezza.