Scozia, terra delle Highlands e del mostro di Lochness, casa di William Wallace, eroe nazionale e patriota scozzese egregiamente interpretato da Mel Gibson in Braveheart. Antica terra dei temibili Pitti e dei Caledoni, tribù che portarono i Romani a costruire il Vallo di Adriano per difendere l'odierna Inghilterra dalle loro invasioni. Da qui provengono i prossimi avversari della Roma nella eFootball Pro. O almeno dovrebbero, perché in realtà i proplayers del Celtic, che oggi affronta la Roma nel torneo internazionale, sono due italiani e due spagnoli. Solo tre di questi, però, scendono in campo nella terza gara in programma della settima giornata, in scena alle 15.05.

Questa sfida è alla portata dei giallorossi che sono chiamati ad una grande prestazione per riuscire a portare a casa quei punti che sulla carta sono più facili. Il Celtic, infatti, non ha mai superato la penultima posizione nel torneo e per alcune giornate è stato anche fanalino di coda della classifica. Il trio scozzese ha ampiamente deluso con 12 punti guadagnati in altrettante gare con un cammino fatto di tre vittorie, tre pareggi e sei sconfitte. Questi numeri fanno pensare a una partita più che abbordabile per i giallorossi che non devono ripetere lo scivolone con il Galatasaray e devono cercare di tornare a casa con il massimo dei punti disponibili.

Ciò che Roksa, Kepa e Venom non devono prendere sottogamba è l'ultimo arrivato negli scozzesi: Salvatore Gagliardo alias "Gagliardo28". Da quando l'italiano si è unito al connazionale Umberto "umbee96_" Frusciano, il Celtic ha invertito la rotta nel torneo con due vittorie in quattro gare. Il siciliano è stato una vera e propria ventata di aria fresca per gli scozzesi. Nelle gare che ha giocato ha trovato ben 4 gol e fornito 4 assist, dimostrando quanto le sue qualità siano pericolose per gli avversari che non devono sottovalutarlo. Frusciano non è riuscito a portare in alto gli scozzesi nonostante il suo buon palmarès. Cinque gol e sei assist. Il bottino del napoletano è buono, ma non abbastanza per rientrare nelle Top 10 del torneo. Infine, a completare il trio biancoverde c'è Jorge "Jorcha" Chaves Cristobal. Il capitano del Celtic è sicuramente uno dei più pericolosi in attacco facendo parte del gruppone al terzo posto della classifica marcatori con 10 gol.

Alla fine dell'ultima giornata, in cui il Celtic ha sfidato la Juventus con cui ha ottenuto una vittoria e una sconfitta, proprio lo spagnolo ha raccontato i suoi pensieri sulla gara con la Roma: «Sono una buona squadra. Noi lo conosciamo e loro ci conoscono. Sarà difficile, ma cercheremo di fare punti». Dopo la partita con il Manchester United, Venom ha messo in guardia i suoi compagni: «Il Celtic ha uno stile di gioco davvero simile al nostro. Sarà difficile come ogni gara».