Ci sarà Leonardo Spinazzola nell'undici titolare dell'Italia, che alle 20.45, a Sofia (diretta su Rai1), scenderà in campo contro la Bulgaria, nella seconda gara delle qualificazioni a Qatar 2022. Giovedì scorso, a Parma, contro l'Irlanda del Nord (gara vinta 2-0) era stato Lorenzo Pellegrini a far parte della formazione iniziale, dando spazio nel corso della ripresa a Nicolò Barella, arrivato in ritardo in ritiro per la quarantena imposta ai calciatori dell'Inter: oggi le parti si invertono, con il centrocampista sardo a completare il reparto con Stefano Sensi e Marco Verratti.

Le formazioni ufficiali

BULGARIA (3-5-2): Iliev; Dimov, Antov, Bozhikov; Cicinho, Chochev, Kostadinov, Vitanov, Tsetanov; Galabinov, Delev. ALL.: Petrov.
ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Barella, Sensi, Verratti; Chiesa, Belotti, Insigne. ALL.: Mancini. 

Quel giorno il terzino sinistro era Emerson Palmieri, a cui Spinazzola aveva dato il cambio a un quarto d'ora dalla fine. Dopo Cristante e Kean ieri hanno lasciato il ritiro azzurro altri tre calciatori, Chiellini, Berardi e Caputo: gli ultimi due sono stati sottoposti a esami dal Sassuolo, che domenica ospiterà la Roma. «Gli accertamenti - recita il comunicato del club emiliano -hanno evidenziato: per Domenico Berardi un risentimento muscolare agli adduttori che sarà ulteriormente indagato e monitorato nel corso della prossima settimana; per Francesco Caputo invece una lombalgia».

Parla il ct

«Tutte le gare sono difficili - spiega Roberto Mancini - e vanno affrontate con la massima concentrazione. Ma noi siamo qui per vincere. La Bulgaria è in un momento di ricambio, ha sempre avuto ottimi giocatori e li ha anche adesso. Affronteremo una squadra diversa dall'Irlanda, magari meno fisica, ma molto più tecnica. E tra l'altro su un campo molto difficile. Faremo dei cambi, non sappiamo ancora quali perché dovremo valutare le condizioni nei prossimi due allenamenti. Non so se 4 o 5, ma sicuramente ne faremo».

Ci sarà Leonardo Spinazzola nell'undici titolare dell'Italia, che alle 20.45, a Sofia (diretta su Rai1), scenderà in campo contro la Bulgaria, nella seconda gara delle qualificazioni a Qatar 2022. Giovedì scorso, a Parma, contro l'Irlanda del Nord (gara vinta 2-0) era stato Lorenzo Pellegrini a far parte della formazione iniziale, dando spazio nel corso della ripresa a Nicolò Barella, arrivato in ritardo in ritiro per la quarantena imposta ai calciatori dell'Inter: oggi le parti dovrebbero invertirsi, con il centrocampista sardo a completare il reparto con Manuel Locatelli e Marco Verratti.

Quel giorno il terzino sinistro era Emerson Palmieri, a cui Spinazzola aveva dato il cambio a un quarto d'ora dalla fine. Dopo Cristante e Kean ieri hanno lasciato il ritiro azzurro altri tre calciatori, Chiellini, Berardi e Caputo: gli ultimi due sono stati sottoposti a esami dal Sassuolo, che domenica ospiterà la Roma. «Gli accertamenti - recita il comunicato del club emiliano -hanno evidenziato: per Domenico Berardi un risentimento muscolare agli adduttori che sarà ulteriormente indagato e monitorato nel corso della prossima settimana; per Francesco Caputo invece una lombalgia».

Parla il ct

«Tutte le gare sono difficili - spiega Roberto Mancini - e vanno affrontate con la massima concentrazione. Ma noi siamo qui per vincere. La Bulgaria è in un momento di ricambio, ha sempre avuto ottimi giocatori e li ha anche adesso. Affronteremo una squadra diversa dall'Irlanda, magari meno fisica, ma molto più tecnica. E tra l'altro su un campo molto difficile. Faremo dei cambi, non sappiamo ancora quali perché dovremo valutare le condizioni nei prossimi due allenamenti. Non so se 4 o 5, ma sicuramente ne faremo».

di: Francesco Oddi