La Roma non farà tredici. A meno di clamorose sorprese delle ultime ore, gli acquisti stagionali si fermeranno a quota dodici che, peraltro, è un numero già parecchio importante. Si dirà: ma non serve ancora l'esterno offensivo di piede sinistro che gioca a destra? Potrà pure essere vero, ma Monchi ieri è stato molto chiaro a proposito, «ne abbiamo tanti, oltre a Ünder, che possono giocare in quel ruolo». Anche se, sempre il ds, ci ha tenuto a sottolineare come oggi, ultimo giorno di mercato in entrata, sarà regolarmente a Milano. Qualche sorpresa in arrivo?

Suggestione Bailey

In questo senso ieri, puntuale come un orologio svizzero, è rispuntato il nome di Leon Bailey, il ventunenne giamaicano di proprietà del Bayer Leverkusen che nella passata stagione ha fatto vedere all'Europa di poter essere un giocatore di quelli destinati a una grande carriera. C'è stato qualcuno che si è spinto ad affermare che la società giallorossa avrebbe pronti quaranta milioni per acquistare il pupillo di Rudi Voeller, magari dimenticando due cose: 1) il Bayer Leverkusen ne chiede non meno di 50 e non è detto che bastino; 2) che la Roma in questo momento, dopo i notevoli investimenti già fatti sul mercato, quei 40 milioni li potrebbe investire solo mettendo a rischio il suo bilancio, cosa che a Trigoria, dopo le pene degli anni passati, nessuno intende fare. Per ora solo un fatto è certo. Cioè che Bailey a Monchi piace parecchio (è molto simile a Malcom), ma è un discorso che, se ci sarà la possibilità, dovrà essere rinviato alla prossima stagione e quindi al prossimo bilancio.

Berardi sta sempre lì

Nel caso, un'occasione last minute potrebbe essere sempre rappresentata da quel Domenico Berardi che da due anni Eusebio Di Francesco chiede di poter tornare ad allenare, convinto che con lui tornerebbe ai fasti dei primi anni della carriera. Ma è un'operazione che sembra difficile da mettere in piedi e, nel caso, soltanto con la formula del prestito, neppure oneroso (di questi tempi c'è il trucchetto dei prestiti onerosi da 18 milioni o addirittura da 30). Difficile, comunque, che un'operazione di questo tipo possa andare in porto nelle ultime ore di un mercato che alle venti di stasera dirà stop, almeno per quel che riguarda le operazioni in entrata. Dovrebbe, semmai, materializzarsi l'uscita di uno degli attuali quattro esterni in rosa. In pratica Perotti che è stato richiesto nei giorni scorsi dal Monaco per sostituire Keita.