Nel momento in cui a precisa domanda sull'utilizzo di Spinazzola, ieri Fonseca nella conferenza stampa ha rivelato che l'esterno sarà impiegato stasera nel suo ruolo sulla fascia e non come terzo centrale, sono cominciate a fiorire le ipotesi sul giocatore che dovrà affiancare Mancini e Cristante davanti alla porta di Pau Lopez. Quattro le possibilità: Fazio, Juan Jesus, Kumbulla o Karsdorp.

Secondo le indiscrezioni emerse dall'allenamento di rifinitura il prescelto dovrebbe essere Fazio, ex ribelle prima escluso con Jesus da Fonseca dopo le intemperanze seguite alla polemica eliminazione con lo Spezia in Coppa Italia, e poi riproposto titolare in campo a Benevento per fronteggiare l'emergenza. Due degli assenti sono tornati a disposizione (Cristante e Kumbulla) e infatti uno resterà al centro della difesa (l'ex atalantino), mentre l'ex veronese appena recuperato si accomoderà in panchina. Le alternative sono Juan Jesus (anche lui rientrato a Benevento, negli ultimi venti minuti) o Karsrdorp (apprezzato da Fonseca nel ruolo l'altra sera contro il Braga).

Come spesso accade, insomma, quando di necessità si è costretti a fare virtù, emergono soluzioni d'emergenza che poi possono costituire vere e proprie alternative. È un po' il caso di Borja Mayoral che ha sfruttato nella maniera migliore il polverone che ha allontanato Dzeko da Fonseca e che l'ha portato adesso, complice anche l'infortunio del bosniaco, a giocarsi la sua prima vera serata da indiscutibile titolare proprio nell'occasione più attesa, contro il Milan. Alle sue spalle toccherà a Mkhitaryan e Pellegrini, non per caso proprio come lo spagnolo tenuti in panchina giovedì. In mezzo Villar e Veretout, la più produttiva coppia di centrocampisti di questa stagione.