Gianluca Mancini ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della partita vinta contro la Sampdoria, che ha confermato la Roma al terzo posto in classifica. Queste le parole del difensore romanista.

Quattro partite senza subire reti nelle ultime sei, il rendimento sta migliorando?
"Quando prendiamo pochi gol o nessuno è merito di tutta la squadra, a partire dal pressing portato dagli attaccanti. Ci sono state quelle due gare contro Atalanta e Napoli in cui abbiamo preso quattro gol, ma ne abbiamo già parlato e cerchiamo di non ripetere gli errori commessi. Cerchiamo sempre di rimanere concentrati e solidi in difesa fino all'ultimo per fare bene".

Siete il reparto più interessante della Serie A?
"Fa piacere sentirlo. Ma dopo due anni ci conosciamo di più, è più facile giocare e capiamo di più il mister. Kumbulla ha dimostrato di essere forte, Ibanez anche. E Chris sappiamo tutti cosa porta alla nostra difesa".

Fonseca è vero che ha una ‘passione' per gli ex atalantini? Te, Ibanez, Cristante.
"Il mister fa le sue scelte. Guarda come siamo, Atalanta o meno. A me l'Atalanta ha aiutato a crescere sia come uomo che come calciatore".

Un commento sulla vicenda Zaniolo?
"Lo conosco da tanto, dalla Fiorentina da quando era piccolo e giocava nelle giovanili. Abbiamo tutti una vita privata, lui è un ragazzo con la testa sulle spalle, prenderà le decisioni giuste per lui. Noi come compagni gli siamo vicini. A Trigoria è un professionista, viene da due infortuni gravi e si allena tutti i giorni come un toro. E vederlo così per noi è importante".