Tramite una nota pubblicata per rispettare le indicazioni della Consob, la Roma ha reso noto che a dicembre Dan Friedkin ha effettuato un nuovo versamento nelle casse della società da 40 milioni di euro.  "Si segnala che nel mese di dicembre 2020 - si legge nel comunicato giallorosso -  Romulus and Remus Investments ha erogato in favore della Società ulteriori 40 milioni di euro, sempre per il tramite di NEEP, iscritti nella medesima Riserva Azionisti c/Aumento di capitale del Patrimonio netto, che alla data odierna risulta pertanto pari a 243,7 milioni di euro". Dalla data del closing sono ora 132,6 i milioni investiti dalla società dei Friedkin.

Nello stesso comunicato anche un aggiornamento a novembre 2020 sull'indebitamento: "L'Indebitamento finanziario netto consolidato adjusted al 30 novembre 2020 è pari a 390,4 milioni di euro, in crescita di 90,7 milioni di euro rispetto al 30 giugno 2020 (ma in calo rispetto a ottobre, ndr), sostanzialmente per i finanziamenti soci erogati nel periodo dalla controllante diretta NEEP Roma Holding S.p.A., come di seguito descritti, parzialmente compensati da un incremento delle disponibilità liquide. Si compone di disponibilità liquide, per 16,7 milioni di euro (7,7 milioni di euro, al 30 giugno 2020), attività finanziarie non correnti, per 10 milioni di euro (10 milioni di euro, al 30 giugno 2020), e debiti finanziari, per complessivi 417,2 milioni di euro (317,5 milioni di euro, al 30 giugno 2020)". Di questi 390,4 milioni, 114,6 milioni erano riferiti a finanziamenti soci da parte della proprietà".

>> Qui il comunicato integrale <<