14 calciatori in prestito tra principali campionati europei e Serie B. È questo il bilancio delle cessioni a titolo temporaneo della società giallorossa. Alcuni di questi sono stati ceduti con diritto ed obbligo di riscatto (Under, Cetin) altri, soprattutto i giovanissimi provenienti dalla primavera, con la formula del prestito secco. Esaminiamo allora le prestazioni dei "giallorossi emigrati", decisive per il loro futuro e per quello della Roma.

Viaggiando in Premier League troviamo Cengiz Under e Robin Olsen, rispettivamente a Leicester ed Everton. L'ala turca non è stata convocata per il big-match giocato nel Boxing Day contro il Manchester United a causa di alcuni problemi accusati al tendine del ginocchio. L'ex Roma salterà anche la gara odierna in casa del Crystal Palace in quanto il tecnico dei "Foxes" Brendan Rodgers ha preferito non richiarlo per evitare di peggiorare l'infortunio. La risonanza cui è stato sottoposto non ha comunque evidenziato problemi significativi: lo rivedremo nella prima partita del 2021. Non è invece sceso in campo nella gara di Santo Stefano contro il fanalino di coda Sheffield United il portiere svedese, che difficilmente sarà impiegato nel posticipo di questa sera contro il Manchester City.

In Portogallo l'unico rappresentante capitolino è Daniel Fuzato, portiere del Gil Vicente. L'estremo difensore brasiliano chiude il 2020 senza essere mai sceso in campo con la nuova squadra, che ha osservato dalla panchina anche nella facile gara di Taca de Portugal (la coppa nazionale) contro il Leiria. Gli è stato preferito il connazionale Denis anche nell'ultima giornata di campionato, in cui il Gil Vicente ha affrontato e sconfitto per 1-0 il Famalicao.

Alessandro Florenzi e Steven Nzonzi hanno invece potuto godere al meglio del Natale, data la sosta prevista in Ligue 1. Per entrambi il ritorno in campo è previsto per il 6 gennaio, data nella quale il francese affronterà il Nantes mentre l'italiano, se riuscirà a recuperare totalmente dalla distorsione alla caviglia sinistra rimediata nella sfida con il Lilla, sarà impegnato nella gara esterna contro il Saint-Etienne. I due hanno chiuso l'anno occupando rispettivamente la terza e quarta posizione nella classifica del massimo torneo francese. La stessa sorte tocca anche a Justin Kluivert, ora in Bundesliga, al Lipsia. L'esterno olandese tornerà però in anticipo sul tappeto rispetto agli ex compagn, più precisamente il 2 gennaio, nella sfida contro lo Stoccarda. Nel penultimo impegno stagionale aveva anche lui accusato un problema al polpaccio, che sembra però ormai superato. Alla lista dei calciatori acciaccati e "in ferie" si aggiunge anche Mert Cetin. Il centrale di difesa, dopo i numerosi infortuni e fastidi accusati da inizio novembre, è pronto a riprendersi finalmente il posto da titolare consegnatogli a inizio stagione da Juric. Potrebbe farlo già a partire dal primo impegno del nuovo anno, previsto per il 2 gennaio contro lo Spezia.

Chi non si è riposato sono invece i cinque giallorossi impegnati in Serie B. Quello monitorato con maggiore attenzione dalle parti di Trigoria è senza dubbio Alessio Riccardi. Il centrocampista ha riassaporato il campo di gioco esattamente dopo un mese dall'ultima presenza. Il nuovo mister dei "Delfini", Breda, ha deciso di inserirlo al posto di Omeonga al 60' della gara contro l'Entella, con il Pescara già in svantaggio per due reti a zero. Riccardi non è riuscito a lasciare il segno sul match, ma porta a oltre novanta i minuti disputati in stagione. Altro nome interessante è quello di Mirko Antonucci, che nella parentesi in prima squadra è riuscito anche nell'esordio in Europa League. L'esterno italiano non è sceso in campo nella gara vinta per 2-1 dalla sua Salernitana contro il Venezia. Restano poco più di 60 i minuti messi nelle gambe nella sua nuova esperienza. Chi invece gioca, e anche bene, è Zan Celar. L'attaccante sloveno ha giocato 55' nella gara contro il Pordenone, nella quale ha segnato la rete che ha sbloccato l'incontro, poi terminato 2-1 per la sua squadra. È poi partito dall'inizio, ricoprendo l'inedita posizione di ala sinistra, nella gara contro il Monza, persa 2-0 dalla Cremonese. Sono ormai 12 le presenze consecutive dell'ex Roma, che sembra essersi guadagnato la fiducia di mister Bisoli. Non è invece stato interpellato nei due pareggi casalinghi consecutivi del suo Cosenza Devid Bouah, fermo a 6 apparizioni stagionali con la nuova casacca. Mette minuti nelle gambe Salvatore Pezzella, ora alla Reggiana. Il centrocampista è subentrato al 70' nella sfida pareggiata con l'Empoli, in cui si fa notare per un'ammonizione. Gioca solamente un minuto nella gara persa contro la Reggina, riuscendo se non altro a collezionare la sesta presenza consecutiva.

Fuori dal coro troviamo Ante Coric, catapultato al VVV-Venlo, in Eredivisie, e William Bianda, arrivato con molte aspettative per una cifra vicina ai 10 milioni di euro e ora allo Zulte Waregem, che disputa il massimo campionato belga. Il centrocampista croato sparisce nuovamente dalla lista dei convocati per la gara poi persa 4-1 dai gialloneri contro il Psv, proprio come il difesnore francese, costretto però al riposo dopo essere stato squalificato in seguito al cartellino rosso rimediato nella sfida contro il Truiden.