L'ex centrocampista della Roma Gerson è stato vittima di insulti razzisti. Al termine di Flamengo-Bahia il brasiliano ha denunciato in un'intervista tv che l'attaccante avversario Ramirez si è rivolto a lui durante la partita con l'espressione "Chiudi la bocca, negro". 

Sui propri social Gerson è tornato sull'accaduto con un lungo post pubblicato sul proprio profilo Instagram. Queste alcune delle sue parole "Continueremo a lottare per l'uguaglianza e il rispetto nel calcio. Da quando ho 8 anni mi sento dire 'taci, negro', ma non sono riusciti a zittirmi e non ci riusciranno. Nel calcio barbarie come queste non possono essere accettate. È disgustoso convivere con il razzismo e ancor di più con coloro che minimizzano questo crimine. Io non starò zitto, la mia lotta non si fermerà".

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Gerson Santos (@gersonsantoss)