Radja Nainggolan si presenta. Il centrocampista belga sta parlando in questi minuti in conferenza stampa: "Sono contento di essere qua e non vedo l'ora di cominciare questa nuova avventura. Spero di vincere qualcosa il prima possibile, ho trovato un allenatore con cui mi sono trovato bene e sono contento di ritrovarlo". Impossibile poi non parlare del suo divorzio dalla Roma: "Non voglio parlar troppo di Roma perché adesso devo guardare al presente. Per com'è finita la storia a Roma credo che poteva finire diversamente, di più non voglio dire. Sono contento di essere qui, mi hanno chiamato tutti durante la trattativa. Ho sentito molta fiducia". In nerazzurro ritroverà il tecnico che, numeri alla mano, lo ha fatto rendere al meglio: "Non mi ha convinto solo Spalletti ma la scelta è stata fatta perché qui tutti all'Inter mi hanno fatto sentire importante". Il Ninja ha scelto la maglia numero 14: "Avrei voluto il 4 ma qui sappiamo perché è stato ritirato così ho scelto il primo numero libero".

Sul confronto tra Spalletti e Di Francesco: "Con Spalletti arrivavo molto di più in area, con Di Francesco ero un po' più arretrato ma io ho sempre dato il massimo. Vedendo le statistiche di può dire che ho fatto meno bene l'anno scorso ma sono solo statistiche. Io ho sempre dato il massimo". All'Inter troverà un attaccante come Icardi che fa il paio con Dzeko: " Per me sono due grandi attaccanti ma sono diversi. Dzeko lavora di più per la squadra, Icardi vive di più per il gol. Mi sono trovato benissimo con Edin e adesso spero di trovarmi bene con Mauro". Sulla scelta dell'Inter: "Sarei venuto all'Inter anche senza Champions perché un calciatore si deve sentire importante, adesso spero di ripagare questa fiducia. Sono arrivato qui al momento giusto. Anche in passato sono stato contatto dall'Inter e ora spero di far bene qua".