L'inchiesta in corso da parte della Procura di Roma avrà da subito i suoi primi effetti sull'iter per la costruzione del nuovo stadio della Roma. Infatti essendo coinvolto direttamente il titolare della società proponente (Luca Parnasi di Eurnova), il Comune sarà costretto a sospendere la procedura di approvazione della Variante al Piano Regolatore Generale in attesa che vengano forniti (dai proponenti stessi e dalla Procura) i necessari chiarimenti. Solo una volta accertata la regolarità del procedimento amministrativo sin qui svolto si potrà riprendere. Regolarità che se fosse messa anche solo parzialmente in discussione farebbe saltare il progetto per come lo conosciamo ora.

Sedici indagati

"La Roma non c'entra nulla", ha dichiarato il procuratore aggiunto Paolo Ielo nella conferenza stampa che si è tenuta a Piazzale Clodio in merito all'operazione "Rinascimento". Sedici indagati nel provvedimento: sei sono in carcere e tre ai domiciliari. I reati contestati sono: associazione a delinquere, due reati di traffico d'influenza, quattro fatture per operazioni inesistenti, cinque reati di corruzione e due illeciti finanziari. 

>>QUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI LIVE SULLA VICENDA<<