Ivan Marcano Sierra, che domani sarà a Roma, è nato a Santander il 23 giugno del 1987. Cresciuto nelle giovanili del Racing, il difensore mancino è stato ingaggiato dal Villarreal nel 2009 per 6 milioni di euro, ma tra un prestito e l'altro ha collezionato solo 27 presenze con la maglia del submarino amarillo.

Il rapporto più longevo il mancino spagnolo lo ha avuto proprio con il Porto, la sua quasi ex squadra, che ha contribuito a riportare sul tetto del Portogallo con 5 gol e un assist in 30 presenze in campionato. Con i Dragoes sono in totale 157 le apparizioni ufficiali, impreziosite da 14 reti e 4 assist.

Atteso nelle prossime ore a Roma, l'ex Rubin Kazan ritrova in giallorosso Kostas Manolas. Insieme i due hanno vinto il campionato greco nel 2014 con la maglia dell'Olympiacos, Ingaggiabile a parametro zero in virtù di un contratto in scadenza, Marcano ha lo stesso procuratore di Unai Emery, un allenatore molto caro a Monchi.

Molto abile nel gioco aereo, il giocatore ha ricoperto in passato anche il ruolo di terzino sinistro, ma col passare degli anni si è specializzato quasi esclusivamente come difensore centrale. In carriera ha vinto due campionati greci, un campionato portoghese, una supercoppa di Grecia e una supercoppa di Russia. Il Porto lo ha ingaggiato nel 2014 dal Rubin per 2,65 milioni di euro.

In campo internazionale, il difensore ha collezionato 78 presenze complessive tra Champions League, Europa League e Coppa Uefa, impreziosendole con 4 gol e 4 assist. Nel 2016 ha giocato da titolare entrambe le partite contro di noi nei preliminari di Champions.