Il primo gol con la maglia giallorossa per la prima vittoria della Roma in questo campionato. Pedro ha parlato ai microfoni dei giornalisti dopo il successo ottenuto alla Dacia Arena proprio con una sua rete. Ecco le sue parole.

Pedro a DAZN

Hai scelto un gol vittoria per la prima rete in italia.
"Sono contento per il gol per aver aiutato la squadra, per i tre punti. Abbiamo fatto una buona partita, quindi soddisfazione personale e di squadre".

Perché il tre nell'esultanza?
"Il tre è per la mia famiglia, i miei figli e la mia compagna. Il cuore è per una persona a me molto cara conosciuta nella mia infanzia a Tenerife che è mancata da poco".

Partita difficile, perché così tanto?
"Lo è perché sono una squadra che gioca compatta che non lascia spazi per creare occasioni. Alla fine però siamo riusciti a il gol, creando occasioni, facendo una buona gara e ce ne andiamo con i tre punti".

Tutto davanti a Friedkin, ora sei il cocco del presidente?
"Oggi ho segnato io domani può farlo un altro. L'importante è ragionare partita per partita e giocare sempre per vincere, questo è quello che conta".

Dove può arrivare la Roma?
"Sono felice di stare qui con questa squadra. Dobbiamo pensare che il nostro obiettivo è vincere sempre. Anche lo Scudetto, è difficile ma non impossibile, in ogni caso dobbiamo arrivare in un posto per la Champions".

Pedro a Roma TV

I campioni fanno sempre la differenza...
"Si, sono tre punti molto importanti dopo il pareggio con la Juve. Avevamo bisogno di vincere, è difficile contro un avversario coì compatto, ma abbiamo sfruttato un'occasione e fatto gol. Non abbiamo preso gol, nel complesso abbiamo fatto una buona partita".

Come stai mentalmente e fisicamente?
"Sto bene fisicamente, mi sento sempre a mio agio con la squadra. Dal primo giorno sono stato accolto benissimo ed è importantissimo. A volte quando si arriva in un nuovo paese può essere difficile adattarsi, ma io non ho avuto problemi. Le cosa vanno sempre meglio in campo, contento di scendere in campo con i compagni e di poter giocare dei minuti e di poter contribuire con i miei gol".

Tatticamente come ti trovi?
"Mi trovo molto bene a giocare dietro a Edin che è un giocatore che difende bene la palla, anche con Miki che è molto dinamico, che si muovo bene tra le linee. Speriamo di fare una buona stagione, non solo noi tre, ma tutta la squadra".

Un campionato difficile, la classifica si accorcia…
"È un campionato molto tattico e difficile, è complicato sbloccare le partite, ma la mentalità deve essere questa. Dobbiamo continuare così, cercare di vincere affrontando una partita per volta. Giocando bene, creando occasioni. Oggi anche la difesa si è comportata molto bene. La squadra è stata solida, compatta e questa è la strada da seguire".

Come hai accolto Mayoral?
"È un calciatore molto contento di essere qui, sicuramente si aggregherà a noi questa settimana. Sono sicuro che prestissimo lo vedremo anche in campo".