Verona-Roma, sarà 3-0 a tavolino. Il giudice sportivo ha comunicato ufficialmente la sanzione per il club giallorosso, colpevole di aver schierato nella prima giornata di campionato Amadou Diawara, che non era stato inserito nella lista consegnata prima dell'inizio della stagione alla Lega Serie A.

Nonostante la Roma abbia provato a giustificarsi adducendo la buona fede della svista, ciò non è bastato. Per il club di Trigoria l'ultima speranza per far revocare questa decisione è il ricorso, come comunicato sui canali ufficiali: "L'AS Roma presenterà reclamo contro la decisione del giudice sportivo, che ha decretato la sconfitta per 0-3 dei giallorossi nella partita contro il Verona, conclusasi sabato 19 settembre con il risultato di 0-0".

Il comunicato ufficiale

"Gara Soc. HELLAS VERONA – Soc. ROMA

Il Giudice sportivo, letti gli atti relativi alla gara Soc. Hellas Verona e Soc. Roma;

considerato che la società Roma ha impiegato un calciatore non iscritto nella  "Lista dei 25" comunicata a mezzo PEC in data 14 settembre 2020 alle ore 12.14, nonostante fosse divenuto un "over 22", in violazione dunque del divieto di utilizzo di cui al punto 8 del Comunicato Ufficiale F.I.G.C. N. 83/A del 20 novembre 2014 come successivamente modificato con Comunicato Ufficiale F.I.G.C. n. 76 del 21 giugno 2018;

 ritenuto, pertanto, di dover applicare la sanzione della perdita della gara prevista al punto 9 del detto Comunicato Ufficiale F.I.G.C. N. 83/A;

 P.Q.M.

 delibera di sanzionare la Soc. Roma con la punizione sportiva della perdita della gara per 0-3".