La Roma è diciassettesima nel ranking Uefa per club relativo al periodo che va dal 2015 al 2020: 80 i punti del club giallorosso, che perde tre posizioni rispetto alla passata stagione (era quattordicesimo), ma si conferma la seconda migliore italiana alle spalle della Juventus. Dzeko e soci seguono il Chelsea, sedicesimo, e precedono il Napoli. Distanti le altre italiane: l'Inter è trentatreesima (44 punti), la Lazio trentottesima (41) e l'Atalanta quarantottesima (punteggio di 33,5). Il diciassettesimo posto ci permetterà di disputare la fase a gironi della prossima Europa League (al via il 22 ottobre) da testa di serie, visto che la quasi totalità dei club che ci precedono nel ranking è già qualificata in Champions League. Stesso destino anche per il Napoli, immediatamente dietro la Roma. In attesa che si disputino i turni preliminari, il sorteggio dei raggruppamenti è fissato per il 2 ottobre ad Atene. La finale si disputerà il 26 maggio 2021 a Danzica, sede inizialmente scelta per l'ultimo atto del 2019-20.

Bayern al comando

Sul tetto d'Europa, complice la vittoria della Champions con undici successi su undici gare, sale il Bayern Monaco (136 punti): scavalcato il Real Madrid (134), reduce dall'eliminazione agli ottavi di finale contro il Manchester City. Seguono altre due spagnole: il Barcellona sul gradino più basso del podio (128 punti) seguito da vicino dall'Atletico Madrid (127). Quindi la Juve (117), che precede il Manchester City, il Paris Saint-Germain e il Siviglia, fresco vincitore dell'Europa League. Completano la top ten il Manchester United e il Liverpool. Altre due italiane tra le prime cento: si tratta del Milan, ottantunesimo, e della Fiorentina, subito dietro. Seguono Torino (103°), Sassuolo (104°) e Sampdoria (105°).

Federazioni

Per quanto riguarda invece i coefficienti per nazioni, c'è da registrare il quarto posto dell'Italia, preceduta da Spagna, Inghilterra e Germania. Sono 70,653 i punti del nostro Paese, a fronte dei 74,784 dei tedeschi dal 2015-16 al 2019-20. Lontani Francia (59,248 punti) e Portogallo (49,449), rispettivamente quinta e sesto. Una buona notizia per la Serie A, che conserva così i quattro posti a disposizione per la Champions League anche per la stagione 2021-22. Completano la top ten Russia, Belgio, Ucraina e Olanda.