Se n'è andato Jusuf Sehovic, il primo allenatore di Edin Dzeko. Il tecnico, morto a causa del coronavirus, lo aveva portato allo Zeljeznicar e il centravanti giallorosso lo ha salutato con un post su Facebook. "Ti amo e ti amerò sempre. Che tu possa riposare in pace mio mister", ha scritto il numero 9. Tra Sehovic e Dzeko c'è sempre stato un legame speciale. Intervistato da Il Romanista, l'allenatore aveva raccontato del suo rapporto con l'attaccante: "Edin nella mia vita e nella carriera rappresenta una stella. Ha avuto sempre le buone maniere - aveva detto il tecnico - e rimaneva sempre ad allenarsi di più degli altri. Era ambizioso voleva andare avanti a tutti i costi. È arrivato quando aveva 9 anni, nel 1994 non ci allenavamo in un campo grande, in quel momento serviva una nuova generazione di giocatori, dopo pochi mesi ho capito che aveva più talento degli altri, con quel fisico riusciva in ogni disciplina, e lo selezionai. Doveva lavorare molto, però, e si sacrificò. Durante la guerra andavamo ad allenarci e avevamo una grande passione per il calcio, ogni giorno non eravamo sicuri di essere vivi il giorno dopo, potevamo morire, ma eravamo sicuri di una cosa: andavamo ad allenarci". 

Sehovic con una copia de 'Il Romanista' ai tempi dell'intervista

Volim te i voljet cu te zauvijek 😢 Neka ti je laka zemlja, treneru moj 💔

Pubblicato da Edin Džeko su Giovedì 13 agosto 2020