Indovinare tutti i ragionamenti che spingeranno stasera Fonseca a scegliere i primi undici titolari del calcio post-Covid con i pochissimi indizi a disposizione è materia che ha a che fare con le divinazioni più che con i calcoli calcistici. L'allenatore ha però confermato ciò che peraltro era già trapelato: anche se ha dedicato molti degli allenamenti tattici alle esercitazioni sulla difesa a tre, stasera ripartirà dalla certezza delle difesa a quattro. Ma è probabile aspettarsi anche qualche cambiamento in corso d'opera: Fonseca dà davvero l'impressione di credere nel trasformismo tattico per dare qualche certezza in più alla sua squadra, soprattutto per superare certe asprezze che potranno regalare le dodici avversarie di questo finale di campionato.

Non c'era obbligo di dormire a Trigoria ieri sera. Fonseca ha fissato l'obbligo di cenare ieri e di fare colazione stamattina tutti insieme. Alle 10 c'è stata una blanda seduta di attivazione muscolare, poi si attenderà l'orario di partenza per lo stadio Olimpico. Secondo i rigidi protocolli federali la squadra di casa dovrà entrare col pullman al cancello novanta minuti prima del calcio d'inizio, quindi alle 20,15. Dopo la partita i giocatori potranno rientrare tutti insieme a Trigoria ma chi vorrà potrà farsi prelevare dai familiari allo stadio. Occhio ai diffidati: Pellegrini, Veretout, Dzeko e Kluivert, oltre a Santon non convocato.