Il direttore generale della Roma Baldissoni ha parlato in Assemblea Azionisti: "Le perdite dell'anno scorse sono legate alla non partecipazione alla Champions. Quest'anno proiettiamo i ricavi a 240 milioni, nuovo record per la società. Con la Champions aumentano i ricavi da diritti tv e quelli commerciali. Il nostro piano prevedeva mantenere costi elevati per accedere alle competizioni europee e aumentare i ricavi. Le plusvalenze sono un fenomeno fisiologico nel calcio, guardate le nostre concorrenti in Italia ma anche quelle europee. Quasi nessuna squadra ricomincia un anno con la stessa rosa dell'anno prima. Va presa come un'opportunità, visto che i giocatori spesso comunicano la volontà di andare via, come ha fatto Salah. E' un'opportunità di mantenere un equilibrio fra costi e ricavi. Tutto questo fa parte di una strategia che è stata vincente. L'anno scorso abbiamo perso col Porto e dovuto rinunciare ai ricavi della Champions, ma in generale c'è una crescita economica della società. Non fossilizziamoci sulla vendita di giocatori bravi, è un'attività fisiologica che accelera un risanamento mantenendo la competitività alta. Siamo fieri di aver quasi completato il percorso di risanamento economico-finanziario percorrendo al contempo la strada della crescita sportiva, perché siamo in semifinale di Champions. Più che focalizzarci sulle cessioni, bisogna acquistare bene, e noi riteniamo che quelli acquistati quest'anno rappresentino delle scelte eccellenti e siamo fiduciosi che i fatti lo confermeranno. Questa strategia ha funzionato. Il codice civile ci impone delle regole che rispettiamo come tutte le società".

SEGUI IL LIVE DELL'ASSEMBLEA AZIONISTI