La poesia su Roma-Barcellona che spopola sul web non è di Gigi Proietti, ma di Shany Martin, attore e cabarettista di Velletri di origini venete.  Il nostro giornale lo ha raggiunto telefonicamente ed intervistato. L'autore, romanista da sempre, ci ha raccontato un retroscena particolare. I quarti di ritorno di Champions hanno rappresentato la sua prima volta allo stadio. La gioia della vittoria è stata così incontenibile, che non ha permesso al nostro amico di chiudere occhio quella notte. Così è nata "Preghiera del Romanista"

Come nasce questa poesia?
È nata perché sono andato allo stadio per la prima volta in vita mia ed è stato indimenticabile, ho rischiato l'infarto, avevo così tanta carica dentro che ho pubblicato la poesia durante la notte. Grazie all'iscrizione al "Roma Club Velletri Giallorossa Alessio Cavola" sono riuscito a prender parte ad un'impresa storica. 

Le emozioni provate col Barcellona.
Penso di aver provato di tutto, e ciò che ho provato l'ho messo in versi. C'è poesia, paura, emozione. È un regalo che per la maggior parte dei romanisti ha voluto dire riscatto di tutti gli errori.

Roma Liverpool per te.
Non c'ero ma conosco la storia, penso sia l'opportunità di vendicare una ferita.

Sul derby.
Sono circondato da laziali, se vinciamo rinnego la famiglia, tipo Montecchi e Capuleti. Spero solo che lo sfotto' sia puro e divertente perché il calcio è un gioco e deve rimanere tale. Certo se gliene facciamo quindici è meglio.

Ecco il video in cui il nostro amico recita la sua poesia: