La Roma approva la Relazione Finanziaria Semestrale. Questo il comunicato ufficiale pubblicato sul sito del club. 

"Il Consiglio di Amministrazione di A.S. Roma S.p.A., riunitosi in data odierna, ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 31 dicembre 2019 aggiornata alla data odierna (la "Relazione"), relativa all'andamento gestionale del primo semestre (il "Semestre") dell'esercizio sociale 2019-2020, redatta ai sensi dell'art. 154-ter, comma 2, del Testo Unico della Finanza, introdotto dal D. Lgs. 195/2007, in attuazione alla direttiva 2004/109/CE (c.d. "Direttiva transparency")". 

"Si ricorda che la Relazione era già stata approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 28 febbraio 2020, ma la sua pubblicazione era stata rinviata per tenere conto delle nuove incertezze manifestatesi in conseguenza della diffusione del virus Covid-19 e delle relative misure di contenimento adottate dalle Autorità nazionali ed internazionali, che stanno caratterizzando lo scenario mondiale e che, inter alia, hanno determinato la sospensione delle competizioni calcistiche nazionali ed europee".

"In particolare, in data 31 marzo 2020, la Società, facendo riferimento anche al comunicato ESMA del 27 marzo 2020, avente ad oggetto misure di coordinamento nel contesto dell'emergenza COVID-19 per la comunicazione al Mercato delle informazioni finanziarie al 31 dicembre 2019, comunicava al mercato che, a fronte delle intervenute misure governative per contrastare la diffusione della pandemia e dell'incertezza determinata dalla dimensione che la stessa stava assumendo, le assunzioni e le previsioni riportate nella Relazione avrebbero potuto essere non più adeguate alle reali prospettive sull'evoluzione della gestione e continuità aziendale della Società e fornire quindi al Mercato un'informativa incompleta".

"Per tali motivi, restando invariati i risultati economici, patrimoniali e finanziari consolidati relativi ai primi sei mesi dell'esercizio 2019/2020, la Società ha ritenuto doveroso differire di 30 (trenta) giorni la pubblicazione della Relazione al fine di aggiornare la Relazione medesima sulla base delle ulteriori valutazioni connesse alle sopravvenute circostanze derivanti dalle misure di emergenza sopra richiamate. La Relazione sarà pertanto pubblicata sul sito internet della Società www.asroma.it e nel sito internet di stoccaggio autorizzato www.1info.it in data 30 aprile 2020".

"Si riportano di seguito i principali risultati economici, patrimoniali e finanziari consolidati già comunicati al Mercato il 28 febbraio 2020, nonché un aggiornamento delle principali informazioni che saranno incluse nella Relazione".

Su Friedkin 

"Inoltre, in data 27 aprile 2020, l'azionista di riferimento ASR SPV LLC ha rilasciato una lettera di supporto finanziario a beneficio della Società. Si precisa che, come già comunicato al mercato in data 20 novembre 2019 e 30 dicembre 2019, dalla AS Roma SPV LLC, società che detiene il controllo indiretto di A.S. ROMA S.p.A. tramite la sua controllata NEEP ROMA HOLDING S.p.A, sono in essere contatti tra tale società e un potenziale investitore al fine di permettergli di valutare l'opportunità di un possibile investimento in NEEP ROMA HOLDING S.p.A. e nelle sue società controllate, inclusa A.S. Roma S.p.A.. ("l'Operazione"). Nel caso in cui i contatti in corso, attualmente rallentati per effetto della diffusione del virus Covid-19, si concretizzassero, i fabbisogni finanziari e patrimoniali del Gruppo verrebbero coperti, successivamente al perfezionamento dell'Operazione, da apporti di risorse del suddetto investitore".

Sugli stipendi

"Per mitigare l'impatto economico e finanziario causato dal rinvio mondiale di tutte le attività sportive a causa della diffusione del virus Covid-19, la Società ha raggiunto un accordo finanziario con i calciatori della prima squadra, l'allenatore e il suo staff, relativo al resto della stagione 2019-2020, che vedrà i calciatori, l'allenatore e il suo staff rinunciare a percepire gli stipendi relativi ai mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2020, per un importo complessivo lordo pari a circa 30 milioni di euro. La Società e i suoi calciatori, l'allenatore e il suo staff, hanno inoltre definito un piano di incentivi individuali per le successive stagioni sportive, nonché sulla stagione in corso qualora le competizioni sportive riprendessero e la stagione venisse regolarmente conclusa. I relativi accordi individuali, come richiesto dalle normative vigenti, sono in corso di perfezionamento. La Società ha inoltre attivato gli ammortizzatori sociali previsti dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri di marzo 20202 per alcuni dipendenti, e i calciatori della prima squadra, l'allenatore e il suo staff si sono impegnati a compensare la differenza della retribuzione netta che sarà percepita da tali dipendenti. Infine, la Società ha raggiunto un accordo anche con il management del Club, che rinuncerà a percepire una parte del proprio salario in questo periodo. Anche in questo caso, nelle prossime settimane saranno perfezionati gli accordi individuali, come richiesto dalle normative vigenti".

L'impatto sul bilancio

"Il risultato economico civilistico relativo ai primi sei mesi dell'esercizio 2019/20, negativo per 74,4 milioni di euro, ha ridotto il Capitale sociale di A.S. Roma S.p.A. di oltre un terzo, determinando così i presupposti di cui all'art. 2446 del Codice Civile. Tuttavia, tenuto conto della delibera dell'Assemblea degli azionisti della Società, riunitasi il 28 ottobre 2019, che, nell'ambito delle iniziative tese al rafforzamento patrimoniale della Società e del Gruppo, ha approvato la proposta di aumento del capitale sociale per un importo massimo pari a 150 milioni di euro, scindibile e a pagamento, fissando al 31 dicembre 2020 il termine ultimo per dare esecuzione allo stesso, e che alla data di approvazione della presente Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata l'azionista di riferimento ASR SPV LLC, per il tramite della controllante NEEP Roma Holding S.p.A., ha già versato l'importo complessivo di 89,1 milioni di euro, come illustrato nel seguito, la Società non ritiene necessari ulteriori provvedimenti".