Intervistato da 'Tuttomercatoweb.com', Julio Baptista ha parlato anche di Monchi. Fu proprio il direttore sportivo della Roma a portarlo in Europa, acquistandolo nel 2003 dal San Paolo. Dopo due anni ad altissimi livelli con il Siviglia, il brasiliano venne comprato a peso d'oro dal Real Madrid e nel 2008 giunse in giallorosso. "Monchi è un grande dirigente e al Siviglia ha fatto un lavoro straordinario. L'ho conosciuto bene e la sua attività di scouting è impressionante, comprando a basso prezzo e rivendendo a suon di milioni. Non sarà semplice ripetersi a Roma, cambiare non è mai facile, ma non è certo una sfida impossibile per lui".

Reduce dall'esperienza all'Orlando City e al Cruzeiro, sul suo futuro il brasiliano classe '81 ha detto: "Sto pensando di ritirarmi, di smettere di giocare e intraprendere un nuovo percorso, sempre nel calcio. In Italia? Alla Roma ho vissuto due anni e mezzo indimenticabili. In giallorosso ho trovato un ambiente fantastico e quell'avventura resterà sempre nel mio cuore. Ancora è presto però per parlare di futuro in Serie A. Prima devo iniziare un nuovo cammino nel calcio. Ho tanta voglia e sono pronto ad imparare e conoscere qualcosa di nuovo e altrettanto speciale".