Dopo il successo contro il Gent, il centrocampista giallorosso Bryan Cristante ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Roma Tv e Sky Sport.

Cristante a Sky

Meglio nella prima mezz'ora
"Si il mister ha le sue idee e noi cerchiamo di metterle in campo al meglio. Dopo la prima mezzora ci siamo abbassati troppo ed è diventato difficile metterle in mostra, quando siamo più alti e avere più la palla viene meglio".

A un certo punto sembra quasi si spenga un interruttore...
"E' sotto gli occhi di tutti che non siamo nella nostra migliore fase. Era importante vincere anche se non ci siamo riusciti in modo spettacolare, era importante essere compatti, non prendere gol e portare a casa la vittoria".

Dopo il tuo rientro sei sempre più giocatore d'equilibrio
"E' una richiesta del mister, perché costruendo a tre diventa più difficile andare avanti. In altri periodi ci sarà la possibilità di alzarsi di più, ora è importante dare equilibrio per cercare di non prendere gol".

Dopo mezz'ora c'è stata difficoltà a uscire. E' un fattore fisico?
"Non siamo né la prima squadra che attraversa questi periodi nella storia del calcio. E' un insieme di fattori che quando prendono il sopravvento creano questi blocchi, ma anche se abbiamo avuto momenti difficili nella partita era importante portare a casa il risultato. Ora dobbiamo ripartire e vincere più partite possibile per ritrovare fiducia e riprendere il nostro gioco".

Cristante a Roma Tv

"Era importantissimo vincere, in Europa è sempre difficile. Era importante per riprendere fiducia"

Che periodo è?
"Chiaramente non è il nostro miglior periodo, quando perdi qualche partita è facile perdere fiducia, dobbiamo solo riconquistarla perché sappiamo di essere un'ottima squadra"

Perez può essere un'arma in più?
"Sì,Carles è ottimo giocatore, è appena arrivato. Si deve ambientare bene ma ha già fatto veder che può fare buone cose".

Cosa dobbiamo aspettarci dalla gara di ritorno?
"Passare il turno. Abbiamo vinto qui e dobbiamo farlo anche lì per passare il turno perché è la cosa più importante".