Gregoire Defrel, tornato in campo mercoledì a Marassi dopo un lungo stop, ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue dichiarazioni

Sei pronto per il primo gol?
"Sono pronto, ma prima di tutto voglio tornare a fare buone prestazioni e ritrovare le sensazioni che avevo prima. Il gol sono sicuro arriverà presto".

Quali difficoltà hai avuto nel passaggio dal Sassuolo alla Roma? Colpa della pressione o degli infortuni
"Un po' di tutti e due. Cambia tantissimo dal Sassuolo alla Roma. C'è più pressione qui. ma ho avuto anche alcuni problemi fisici. Devo lavorare, di gol ne ho fatti e so che segnerò anche qui a Roma".

Credi nel progetto? Hai ascoltato le offerte dalla Premier?
"Ho letto alcune notizie, ma il mercato è l'ultimo mio pensiero. Non ci penso, penso solo alla Roma e a fare bene qui".

Le cause del calo della Roma?
"Siamo attraversando un momento così e così. Abbiamo fatto vedere di essere una grande squadra, siamo passati come primi in Champions, abbiamo giocato bene, poi abbiamo avuto delle difficoltà, ma non cerchiamo alibi. È un momento difficile".

Si tratta di un fattore mentale o fisico?
"Penso sia più mentale, ma da dopo la sosta vedo meglio la squadra. Abbiamo recuperato delle energie mentali e sono sicuro che riprenderemo a vincere".

Contro la Samp avete dato segnali di ripresa, creando tanto...
"Sì, abbiamo fatto meglio, creato tanto soprattutto nel primo tempo. Il secondo tempo è andato così così, ma il mister ci ha detto di fare quello che abbiamo fatto nel primo contro la Samp: se saremo concentrati fino alla fine otterremo i tre punti".

Come affronta le difficoltà Di Francesco?
"Lo conosco da due anni: anche al Sassuolo abbiamo attraversato dei momenti difficili e lui ne vuole uscire solo con il lavoro e l'attenzione".

Ha il controllo del gruppo?
"Assolutamente sì: vedo tutti concentrati per dare il massimo".

Dzeko non ti dice di giocare al posto suo?
"Scherziamo un po' nello spogliatoio su questa situazione, ma siamo tutti concentrati".

Hai avuto diversi infortuni quest'anno: come stai?
"Non era un problema grosso, avevo il ginocchio un po' gonfio, ma l'importante è che io abbia recuperato. Ora mi manca solo un po' di condizione e di forza, ma sono tranquillo: voglio mostrare quello che valgo, perché ho fatto poco finora".

La Lazio è sopra in classifica...
"Loro giocano bene, sono una buona squadra. Siamo più forti, l'abbiamo dimostrato al derby e finiremo davanti a loro in classifica".