A Trigoria alla ripresa degli allenamenti domina ancora il rammarico per il brutto infortunio rimediato da Nicolò Zaniolo nella partita contro la Juventus. La botta per la sconfitta è fresca, ma fortunatamente, per certi versi, e sfortunatamente, per altri, un'altra sfida è alle porte, quella contro il Parma in Coppa Italia. Un trofeo a cui i romanisti tengono molto e, stando ai programmi societari, anche il management. Fonseca ha parlato alla squadra, lo ha fatto anche pubblicamente per quanto riguarda i complimenti per il piglio dimostrato nel voler reagire al passivo di due reti con i bianconeri nel secondo tempo. Ma troppo poco, e questa dev'essere stata la parte approfondita più in privato, per un approccio fragile nel quale si è materializzato quel passivo. Bisogna reagire di nuovo e, sì, c'è subito la possibilità. Ma, appunto, nell'emergenza, che complicherà anche i possibili piani di turnover di Fonseca: i titolari dovrebbero tirare il fiato (l'unico che sicuramente lo farà sarà lo squalificato Edin Dzeko, ci sarà Kalinic al suo posto), tanto più che il fitto calendario, pensato più per esigenze televisive e quant'altro che per la salute degli atleti, mette gli impegni uno vicinissimo all'altro. Ma la coperta non è poi così lunga e alla copiosa lista di infortuni stagionali si è aggiunto quello di Zaniolo, uno dei giocatori più importanti per lo scacchiere del portoghese. Kolarov e Florenzi saranno fermati dal giudice sportivo e salteranno la gara di Marassi contro il Genoa di domenica. Per loro potrebbe essere necessario un "ultimo sforzo" al Tardini. Difficile pensare che il tecnico rinunci all'esperienza in una gara in cui mancherà già il centravanti titolare.

Guardando al lato mezzo pieno del bicchiere giallorosso, dopo il rientro di Cristante, ovviamente ancora indietro rispetto ai compagni, ma con ampi margini di crescita, si tenta di recuperare Kluivert, fermo dal 1° dicembre dopo l'edema rimediato a Verona. L'olandese ha svolto parte dell'allenamento di ieri in gruppo e parte individualmente. Per una convocazione per Parma, specie conoscendo la prudenza di Fonseca, è presto per sbilanciarsi, ma decisive saranno le prossime ore. Stesso percorso per Davide Santon, che si era fermato a San Siro contro l'Inter, sua ex squadra, il 6 dicembre scorso per un problema al bicipite femorale sinistro. Ancora differenziato per Fazio, che Fonseca non aveva ritenuto pronto per la sfida con la Juve per il problema all'adduttore destro e che ieri è stato sotto posto a un controllo già programmato a Villa Stuart.

In vendita i biglietti per Genova

Intanto la Roma ieri ha reso note sul proprio sito le informazioni relative alla vendita dei biglietti del settore ospiti di Marassi per Genoa-Roma, in programma domenica 20 gennaio alle ore 18. I tagliandi saranno acquistabili nei punti vendita abilitati Ticketone un prezzo di 35€ (20€ per gli Under 16) senza limitazioni di residenza o possesso di Card Fidelity. La vendita resterà aperta fino a sabato 18 gennaio alle ore 19.