"Su Nun me rompe er ca' non ho nessun copyright, se volete usatela pure", così ci ha risposto Gigi Proietti quando gli abbiamo detto che volevamo dire al mondo che a Zaniolo nun je devono rompe er ca'... "Facciamola più colta, io direi 'e lasciatemi divertire' (citazione di un celebre componimento di Aldo Palazzeschi), tradotto in romanesco si potrebbe dire in quell'altra maniera, ma lasciamo perdere… (ride)".

Già, lasciamolo giocare, cioè divertire, lasciamolo crescere e farci innamorare... 
"A chi non piace Zaniolo? Speriamo che rimanga a lungo alla Roma. Lasciamo stare il paragone con Totti, anche perché non me lo ricorda molto. Questo è più scalmanato di Francesco, sarà che è giovanissimo, noi abbiamo negli occhi il Totti già maturo".