Prima del previsto. Il ritorno a Roma di Ünder già ieri riconsegna a Fonseca un'altra pedina fondamentale verso il lunghissimo ritorno alla normalità, almeno nel numero di giocatori a disposizione. La qualificazione della Turchia a Euro 2020 con una giornata di anticipo rispetto al termine delle partite in programma, ha convinto il ct Gunes a risparmiare l'ultimo impegno (in programma ieri contro Andorra) a Cengiz e altri giocatori, lasciati partire in direzione dei rispettivi club.

È rimasto con la propria nazionale invece Cetin, che rientrerà in Italia domani, come stabilito in origine. Insieme al centrale turco sarà la volta anche di Kolarov, che per ora ha dovuto accantonare i propositi di rimonta sul Portogallo e dovrà rimandare almeno alla prossima primavera (quando andranno in scena gli spareggi fra le vincenti della Nations League) la speranza di arrivare alla fase finale degli Europei. Mercoledì 20 è invece la giornata prevista per il ritorno nella Capitale dei due azzurri Florenzi e Zaniolo, e di Dzeko e Pau Lopez, tutti ancorati alle gare delle proprie rappresentative in campo questa sera. Giovedì 21 anche gli ultimi due impegnati con le rispettive nazionali (Fuzato e Kluivert) raggiungeranno i compagni a Trigoria. Per tutti un giorno di riposo dopo le ultime partite con le selezioni. Due quelli concessi a tutti i giocatori rimasti a Roma durante questa sosta, che già oggi calcheranno i campi del "Fulvio Bernardini".

Fra loro anche Spinazzola e Mancini (Gianluca), che nei programmi avrebbero dovuto essere impegnati con l'Italia. Il primo non ha potuto rispondere alla convocazione di Mancini (Roberto) per il problema muscolare che lo ha costretto a uscire a metà prima tempo dell'ultimo match a Parma; il secondo nel ritiro azzurro è andato, prima di essere rispedito a casa dai medici della Nazionale, che gli hanno riscontrato un «diffuso affaticamento». L'ex atalantino è stato uno dei calciatori maggiormente utilizzati durante l'ultimo ciclo dall'allenatore portoghese, che gli ha cucito addosso un nuovo ruolo in mezzo al campo. Le condizioni dei due difensori arrivati nell'ultima sessione di mercato saranno verificate giorno dopo giorno, ma al momento non destano eccessive preoccupazioni.

Con i ritorni in gruppo di Pellegrini e Mkhitaryan, entrambi assenti dalla trasferta di fine settembre a Lecce, i ranghi della squadra stanno a poco a poco prendendo forma. Il rientro di Cengiz e quello imminente di Dzeko fornisce a Fonseca un (quasi, manca ancora Kalinic) tutto esaurito in zona offensiva. Dopo le ultime settimane di piena emergenza si intravede la luce dell'abbondanza