È arrivato il verdetto del Giudice Sportivo per i cori durante Roma-Napoli: al club giallorosso è stata inflitta un'ammenda di 30mila euro con diffida "per avere suoi sostenitori intonato più volte cori insultanti di matrice territoriale nei confronti della tifoseria avversaria che - si legge nel comunicato - portavano il Direttore di gara, al 23° del secondo tempo, ad interrompere la gara per circa un minuto".

La sanzione è stata attenuata per il comportamento di Dzeko che durante l'interruzione ha incitato lo stadio a tifare per la Roma e perché da quel momento non sono stati uditi altri cori. In ogni caso la Procura federale si riserva il diritto di ulteriori indagini per individuare l'effettivo settore di provenienza dei cori e adottare ulteriori provvedimenti.