E' notizia di oggi l'applicazione del Daspo di tre anni per l'uomo che inviò insulti razzisti a Juan Jesus su Instagram. L'autore delle scritte, segnalato dal calciatore stesso e dalla Roma alla Polizia, è stato denunciato dalla Digos per minacce aggravate da odio razziale e stalking, e non potrà accedere a manifestazioni sportive fino al 2022. 

Sul provvedimento comminato all'uomo si è espressa anche la sindaca Raggi, che ha detto: "Bene denuncia e Daspo per 3 anni all'autore dei commenti razzisti contro il difensore della Roma Juan Jesus. Nel calcio e a Roma non c'è spazio per odio razziale e discriminazioni".

L'episodio aveva ottenuto grande risonanza dopo che la società giallorossa aveva dichiarato che all'uomo in questione sarebbe stato proibito a vita di partecipare alle partite casalinghe della Roma. Sulla questione si era espresso anche il Premier Conte.

Sarà sottoposto al provvedimento Daspo per tre anni l'uomo che inviò insulti razzisti a Juan Jesus. L'autore delle scritte, segnalato dal calciatore stesso e dalla Roma alla Polizia, è stato denunciato dalla Digos di Roma per minacce aggravate da odio razziale e stalking, e non potrà accedere a manifestazioni sportive fino al 2022

L'episodio aveva ottenuto grande risonanza dopo che la società giallorossa aveva dichiarato che all'uomo in questione sarebbe stato proibito a vita di partecipare alle partite casalinghe della Roma. Sulla questione si era espresso anche il Premier Conte.

di: La Redazione